Quantcast

Teatro Municipale. Inizia il conto alla rovescia per il “Don Giovanni” di Preziosi

La prima volta di Alessandro Preziosi al Teatro Municipale di Piacenza: l’appuntamento è senza dubbio uno tra i più attesi della Stagione, e ancora una volta si annuncia il tutto esaurito. Lo spettacolo è “Don Giovanni” di Molière, in scena martedì 25 e mercoledì 26 novembre alle ore 21 per la Stagione di Prosa 2014/2015 “Tre per Te”, la dodicesima organizzata da Teatro Gioco Vita con la direzione artistica di Diego Maj.

Più informazioni su

La prima volta di Alessandro Preziosi al Teatro Municipale di Piacenza: l’appuntamento è senza dubbio uno tra i più attesi della Stagione, e ancora una volta si annuncia il tutto esaurito. Lo spettacolo è “Don Giovanni” di Molière, in scena martedì 25 e mercoledì 26 novembre alle ore 21 per la Stagione di Prosa 2014/2015 “Tre per Te”, la dodicesima organizzata da Teatro Gioco Vita con la direzione artistica di Diego Maj.

Prima Amleto, poi Cyrano, con cui ha vinto la Maschera d’Oro del teatro italiano 2014 (l’Oscar del palcoscenico che festeggia i migliori spettacoli e artisti della stagione) per il miglior monologo. Ora Preziosi affronta un altro personaggio che ha segnato fortemente l’immaginario collettivo letterario, e non solo: Don Giovanni. Uno spettacolo di cui Preziosi cura anche la regia e che è coprodotto dalla sua compagnia, Khora Teatro, e dal TSA Teatro Stabile d’Abruzzo, che l’attore e regista ha diretto fino agli inizi di questo mese. Con lui in scena Nando Paone nel ruolo del servitore Sganarello.

La traduzione e l’adattamento del testo di Molière sono di Tommaso Mattei, le scene di Fabien Iliou, i costumi di Marta Crisolini Malatesta, le luci di Valerio Tiberi, le musiche originali di Andrea Farri. In scena con Preziosi e Paone, Lucrezia Guidone, Barbara Giordano, Roberto Manzi, Daniele Paoloni, Daniela Vitale, Matteo Guma.

Questo “Don Giovanni” prosegue nel solco dei fortunati allestimenti degli spettacoli “Amleto” e “Cyrano”, dando continuità al progetto di portare in scena grandi classici del teatro, rivolti ad un vasto pubblico popolare, pur prestando attenzione alle nuove generazioni, anche grazie al raffinato e corretto utilizzo di un apparato tecnologico che comprende videoproiezioni e altre soluzioni multimediali innovative.

Con la sua interpretazione di Don Giovanni Alessandro Preziosi, reduce dai successi sul palcoscenico, dagli impegni televisivi e dai premi cinematografici, raccoglie la sfida tutta teatrale di mettere in scena un personaggio, che – come qualcuno lo ha felicemente definito – è “il carattere più teatrale che abbia attraversato la scena”, prototipo del seduttore senza scrupoli, che fa dell’inganno ai danni delle donne da lui disonorate un vero e proprio vanto, non si cura delle classi sociali e dei ruoli precostituiti ed è spinto da un desiderio di conquista inesauribile e mai sopito.

«In una società che ormai sembra implorare la finzione per raggiungere la felicità – spiega Preziosi nelle sue note di regia – convivendo nella costante messa in scena di sentimenti ed emozioni, anche famigliari, il “Don Giovanni” di Molière smaschera questo paradigma di ipocriti comportamenti, di attitudini sociali figlie di una borghesia stantia e decadente! Divenendo il maestro inimitabile della mimesi. Accumula, dunque, Don Giovanni su di sé, come una cavia, l’ipocrisia del mondo, e diviene consapevolmente la vittima sacrificale e contemporanea della società in cui vive. In sostanza il personaggio letterario, che attraverso questo sacrificio continua ad essere mito dell’individualismo moderno, finisce per immolarsi, rifiutando la misericordia divina, per il pubblico di oggi, e per questo rimanendo mito del ventunesimo secolo; non rimane che sperare che questa spettacolarizzazione dei vizi dell’anima crei nel pubblico, indispensabile per il nostro Don Giovanni, un contraccolpo di reale riflessione sul senso e il mistero della vita: la salvezza dello spirito è radicalmente legata alla nostra autenticità. Quale migliore augurio per il teatro di oggi».

“TRE PER TE” Stagione di prosa 2014/2015 del TEATRO MUNICIPALE di Piacenza

è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA Teatro Stabile di Innovazione direzione artistica Diego Maj
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA

in collaborazione con

FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO
CARIPARMA – Crédit Agricole
IREN Emilia

con il contributo di
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI Dipartimento dello Spettacolo
REGIONE EMILIA ROMAGNA
LOCANDINA

Teatro Municipale – PROSA
Martedì 25 novembre 2014 – ore 21
Mercoledì 26 novembre 2014 – ore 21
Alessandro Preziosi

in

DON GIOVANNI

di Molière

traduzione e adattamento Tommaso Mattei
con Nando Paone
e con Lucrezia Guidone, Barbara Giordano, Roberto Manzi, Daniele Paoloni, Daniela Vitale, Matteo Guma
scene Fabien Iliou – costumi Marta Crisolini Malatesta
luci Valerio Tiberi – musiche originali Andrea Farri
supervisione artistica Alessandro Maggi
regia Alessandro Preziosi
una coproduzione TSA Teatro Stabile d’Abruzzo / KHORA.teatro

prodotto da Alessandro Preziosi, Tommaso Mattei, Aldo Allegrini
personaggi e interpreti

Don Giovanni Alessandro Preziosi
Sganarello Nando Paone
Donna Elvira Lucrezia Guidone
Gusman Roberto Manzi?
Don Carlos Matteo Guma?
Don Alonso Roberto Manzi?
Don Luigi Alessandro Preziosi
Francisco Daniele Paoloni
Carlotta Barbara Giordano
Maturina Daniela Vitale
Pierino Daniele Paoloni
Violetta Daniela Vitale
Ragotin Matteo Guma
Il Signor Domenica Roberto Manzi
Ramon Matteo Guma
Uno Spettro Barbara Giordano

PREZZI
Platea € 28 (intero) € 24 (ridotto) € 16 (possessori family card)
Posto Palco € 26 (intero) € 22 (ridotto) € 14 (possessori family card)
Ingresso palchi/galleria € 16 (intero) € 14 (ridotto)
Galleria numerata € 21 (intero) € 19 (ridotto) € 13 (possessori family card)
Loggione numerato € 13 (intero) € 11 (ridotto) € 4
Ingresso loggione € 8 (possessori family card)
Studenti € 13 (posto unico in galleria) € 4 (possessori family card)
Last minute € 15 (platea e posto palco), € 11 (galleria), € 4 (loggione)

INFO E BIGLIETTERIA
TEATRO GIOCO VITA,
Via San Siro 9, Piacenza – Telefono 0523.315578 – HYPERLINK “mailto:biglietteria@teatrogiocovita.it” biglietteria@teatrogiocovita.it Orari di apertura: dal martedì al venerdì ore 15-18; sabato ore 10-13.

Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 19 (Teatro Municipale, via Verdi 41, tel. 0523.492251).

Per informazioni: Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, Biglietteria 0523.315578 – Uffici 0523.332613.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.