Quantcast

Tumori nei cani e nei gatti, come curarli: incontro al CerPa

I nostri amatissimi amici a quattro zampe ci accompagnano sempre, si adattano perfettamente alle nostre abitudini e finisce che un po’ ci assomigliano, anche nelle malattie. Così accade che purtroppo anche i tumori siano sempre più diffusi nei cani e nei gatti, come fra noi umani. 

Più informazioni su

I nostri amatissimi amici a quattro zampe ci accompagnano sempre, si adattano perfettamente alle nostre abitudini e finisce che un po’ ci assomigliano, anche nelle malattie. Così accade che purtroppo anche i tumori siano sempre più diffusi nei cani e nei gatti, come fra noi umani.

Quale prevenzione? Quali terapie? Dal cancro anche loro hanno speranza di guarire? Questi e altri quesiti di oncologia veterinaria saranno oggetto di una conferenza, la sera di venerdì prossimo 7 novembre, al Cerpa della Veggioletta (via Pirandello 11/13), nell’ambito del ciclo di incontri (gratuiti e aperti a tutti) di propedeutica alla salute, al benessere e alla buona convivenza con i nostri animali domestici.

Titolo: “Oncologia. Averne paura? – Cura, accudimento, non accanimento”. Relatrice sarà la dott.ssa Francesca Acquarone, che ha svolto un dottorato di ricerca in oncologia veterinaria e comparata alla Facoltà di veterinaria dell’Università di Torino dove ha collaborato con l’IRCC (Istituto ricerca e cura del cancro) di Candiolo. Un anno in California, un internato in una clinica ECVS ( European College of veterinary surgeons) in Francia. Attualmente collabora con l’Ospedale Veterinario Didattico dell’Università di Parma. L’esperta in neoplasie – e collaboratrice del dottor Gerardo Fina, direttore sanitario del Centro di cura, educazione e riabilitazione piccoli animali -, illustrerà tutti gli aspetti legati alla complessa problematica delle neoplasie, tema di non facile approccio e purtroppo molto attuale nella medicina veterinaria: si soffermerà sulla diagnosi precoce, sulle possibilità terapeutiche (chirurgia, radioterapia, chemioterapia e loro limiti) e sulla prognosi. Il suo approccio si basa sulla cura e sull’accudimento, non sull’accanimento.

L’incontro avrà inizio alle 20,45. Seguirà un rinfresco.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.