Quantcast

“Un futuro senza paura”. Crepet fa il pieno di pubblico all’Itg Rondani foto

Un centinaio di professori di scuola media provenienti da Parma e provincia, ma anche dal reggiano e dall’area piacentina, ha preso parte oggi pomeriggio all’incontro “Orientando”, conferenza di Paolo Crepet organizzata dall’ITG Rondani 

Più informazioni su

Un centinaio di professori di scuola media provenienti da Parma e provincia, ma anche dal reggiano e dall’area piacentina, ha preso parte oggi pomeriggio all’incontro “Orientando”, conferenza di Paolo Crepet organizzata dall’ITG Rondani (Parma) per offrire agli insegnanti un supporto autorevole nel difficile compito di indirizzare i propri alunni verso un corretto ciclo di studi alle superiori. In sala erano presenti anche molti genitori di ragazzi in procinto di affrontare questa importante scelta scolastica.

Crepet ha più volte sottolineato come l’attualità, insieme agli indubbi problemi legati alla recessione economica, offra anche immense opportunità a chi oggi sta costruendo il proprio futuro. Le distanze scompaiono con le tecnologie e i viaggi a basso costo, e se una volta l’investimento sicuro era l’immobile destinato ai propri figli, adesso l’unica scommessa sensata è nella formazione della loro professionalità e nello sviluppo dei talenti.

“Il Paese, le nostre aziende eccellenti, la nostra storia di italiani si fondano sul talento e sul coraggio di provarci; il compito della scuola e della famiglia, ma anche dei tanti piccoli imprenditori, è quello di fare emergere il talento dei giovani e di stimolarli ad essere coraggiosi” ha detto Crepet.

“Parlo di arte e di professioni – ha proseguito – magari legati a problemi attuali e che saranno sempre più importanti in futuro, come la salvaguardia dell’ambiente. Ma parlo anche dei tanti lavori artigianali di qualità che abbiamo snobbato per decenni, lasciandoli in mano agli stranieri, svendendo così un patrimonio inestimabile di cui andare orgogliosi, altro che vergognarsi!”. Nel processo di crescita, secondo il sociologo, non deve mancare ai giovani lo spazio per sbagliare, per imparare a risollevarsi dai propri errori e apprendere dall’esperienza. “Insomma – ha sottolineato – dobbiamo guardare con fiducia il ricambio generazionale da tanti invocato ma da pochi praticato”.

L’evento, promosso dall’ITG Rondani in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, con il patrocinio del Comune di Parma e con il sostegno della Camera di Commercio di Parma e del Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Parma, è proseguito con la visita da parte degli ospiti nelle moderne strutture della scuola. Una possibilità che sarà offerta, durante le giornate di Scuola aperta, anche a tutti gli interessati che non hanno potuto prendere parte all’incontro di oggi. Il primo appuntamento è fissato per il pomeriggio di sabato 29 novembre. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.itg-rondani.it.

Scuola aperta:

sabato 29 novembre 2014 ore 15-18

martedi 2 dicembre 2014 ore 18-19.30

sabato 6 dicembre 2014 ore 15-18

sabato 13 dicembre 2014 ore 15-18

sabato 17 gennaio 2015 ore 15-18

martedi 20 gennaio 2015 ore 18-19.30

sabato 24 gennaio 2015 ore 15-18

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.