Quantcast

Atletica Piacenza: successi in regione. La premiazione

Nell’aula magna del campus universitario di Parma si sono tenute le premiazioni regionali dell’Emilia Romagna e anche quest’anno l’Atletica Piacenza ha ricevuto i giusti riconoscimenti per un’attività sempre al vertice, portata avanti grazie all’impegno e ai talenti dei ragazzi, guidati e sostenuti a loro volta da tecnici, dirigenti e genitori, unti a dar vita ad una formula vincente per i colori biancorossi.

Più informazioni su

Nell’aula magna del campus universitario di Parma si sono tenute le premiazioni regionali dell’Emilia Romagna e anche quest’anno l’Atletica Piacenza ha ricevuto i giusti riconoscimenti per un’attività sempre al vertice, portata avanti grazie all’impegno e ai talenti dei ragazzi, guidati e sostenuti a loro volta da tecnici, dirigenti e genitori, unti a dar vita ad una formula vincente per i colori biancorossi.

Il primo premio ricevuto, ritirato dai tecnici Marco Racchini e Giuliano Fornasari, riguarda i risultati di squadra: a fine settembre infatti la società piacentina, con due squadre categoria assoluti composta quasi esclusivamente da atleti delle categorie giovanili, ha raggiunto il decimo posto nella Finale B dei Campionati di Società, classificandosi decima con la squadra femminile e undicesima con quella maschile. Non solo: la formazione maschile dei cadetti ha sbaragliato la concorrenza in regione aggiudicandosi il titolo di Prove Multiple a squadre.

Non è finita qui: anzi i titoli più importanti riguardano i risultati individuali, in cui la compagine guidata dal neopresidente Sergio Morandi si distingue a livelli ancora più alti che nelle competizioni di squadra.

I premiati sono in tutto sei: Stefano Braga, che ormai da alcuni anni fa parlare di sé per le sue imprese sulla pedana di salto in lungo, quest’anno ha conquistato ben due titoli italiani nella categoria promesse(under 23) e ha partecipato a due rappresentative con la maglia azzurra della nazionale, ai Giochi del Mediterraneo e al progetto “Coloriamo d’azzurro il cielo di Rio” in Brasile, oltre ad aver raggiunto un personale di 7,75 mt; Lorenzo Dallavalle, campione italiano di salto triplo categoria juniores(under20) e decimo posto per l’Italia ai campionati mondiali juniores, tenutisi negli USA(Oregon), ha migliorato il proprio record personale portandolo a 15,92mt; Andrea Dallavalle, fratello di Lorenzo, emulatore del fratello nella medesima disciplina, in cui conquista la medaglia d’oro ai campionati italiani cadetti(under16), ha distanziato tutti gli avversari con un nuovo personal best di 14,15 mt; Giorgia Scaravella, quinto posto ai campionati italiani cadetti nel getto del peso, detiene un personale di 12,26 mt; Francesco Pelagatti, dodicesima piazza ai campionati italiani cadetti, in questa stagione ha superato se stesso nel salto in alto valicando l’asticella posta a 1,83 mt; infine Luca Vireak Bonelli, altro dodicesimo posto, stavolta nel salto in lungo, capace di saltare 6,53 mt.

In definitiva, un piacevole pomeriggio all’insegna del festeggiamento per i risultati ottenuti, frutto di fatica e impegno, ma ampiamente riconosciuti in ambito regionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.