Quantcast

Expo, presentato a Roma il progetto piacentino eartHand

Mercoledì 10 dicembre una delegazione di ATS Piacenza per Expo 2015 composta dal Presidente Silvio Ferrari, Elisabetta Virtuani e Serena Guariniello ha incontrato a Roma alcuni rappresentanti del ministero alle Politiche Agricole

Più informazioni su

Presentazione progetto eartHand al Ministero delle Politiche Agricole
Mercoledì 10 dicembre 2014

Mercoledì 10 dicembre una delegazione di ATS Piacenza per Expo 2015 composta dal Presidente Silvio Ferrari, Elisabetta Virtuani e Serena Guariniello ha incontrato a Roma alcuni rappresentanti del ministero alle Politiche Agricole insieme agli altri sette territori che hanno acquistato uno spazio per presentare i progetti architettonici che vedremo esposti nelle varie piazzette di Padiglione Italia.

Alla presenza del dott. Mina e dell’ing. Vaciago di Padiglione Italia, Piacenza ha presentato il progetto eartHand. Grande entusiasmo ed apprezzamenti da parte dei partecipanti per la grande zolla di terra dall’interno interattivo e multimediale ideato da un team di 10 giovani architetti coordinato dal prof. Sandro Rolla del Politecnico di Milano e da Enrico De Benedetti dell’Ordine degli Architetti di Piacenza nel corso del workshop Piazzetta Piacenza Team Project.

Il concept di eartHand intende unire i due aspetti della terra, intesa come ricchezza, patrimonio e opportunità, e delle mani, simbolo della nostra gente che estrae dalla terra un caleidoscopio di valori. Le funzioni principali del progetto espositivo piacentino saranno la promozione territoriale, la didattica – saranno infatti molte le scuole che parteciperanno attivamente ad Expo 2015 -, la possibilità di presentare progetti innovativi e sostenibili e la promozione delle imprese di Piacenza e provincia. Il progetto ha colpito i presenti all’incontro per la sua originalità e ispirazione.

Presenti oltre a Piacenza i territori di Avellino, Trento, Bolzano e le regioni Lombardia, Calabria, Emilia Romagna e Sicilia. Da segnalare la Calabria con il progetto Una terra, due mari, infinite esperienze… che intende portare a Milano la natura e i prodotti tipici mediterranei, e il territorio di Trento, che con il concept Lo spirito delle materie e dei luoghi rimanda alla materia e all’energia da essa sprigionata. Diversissimi tra loro, i progetti hanno però un comune denominatore che è la valorizzazione degli elementi presenti in natura: il progetto piacentino ha quindi colpito nel segno, portando al centro la terra e la sua sostenibilità.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.