Quantcast

Ginnastica, Pareti vicecampione d’Italia di corpo libero

Si sono svolti il 6 dicembre a Mortara i campionati nazionali di ginnastica artistica maschile. In palio i sei titoli di specialità contesi dai migliori ginnasti d’Italia

Più informazioni su

Il ginnasta di Piacenza Simone Pareti è il nuovo vicecampione italiano al corpo libero

Si sono svolti il 6 dicembre a Mortara i campionati nazionali di ginnastica artistica maschile. In palio i sei titoli di specialità contesi dai migliori ginnasti d’Italia che si erano conquistati l’accesso, dopo la prima selezione delle gare regionali.

Simone Pareti, della S.G.M. Forza e Coraggio Milano, aveva ottenuto in Lombardia l’accesso a tutte le finali cui aveva tentato l’ingresso. A Mortara ha conquistato il secondo posto nella specialità del corpo libero, con un esercizio di altissima difficoltà, che si è rivelato essere quello con la nota di partenza più alta. Purtroppo un’uscita di pedana lo ha spinto sul secondo gradino del podio, diversamente saremmo qui a festeggiare il nuovo campione italiano.

Il nostro atleta ha ottenuto anche la quinta piazza al cavallo con maniglie, ma le sue speranze di vittoria all’amato volteggio, dove partiva favorito, si sono infrante contro i problemi muscolari che lo affliggevano già da un mese. Ottimamente seguito dal fisioterapista Ciriaco Villa, aveva recuperato le energie necessarie per la gara, ma all’atto conclusivo, sull’ultimo attrezzo, sono tornate a farsi sentire. L’arrivo dello yurchenko con doppio avvitamento è stato infatti sporcato da una caduta, senza la quale il ginnasta avrebbe facilmente ottenuto il primo posto.

“Sono abbastanza soddisfatto – dichiara Pareti – purtroppo per me è una vittoria a metà. Non posso fare a meno di pensare che senza quei due errori oggi avrei due medaglie al collo, ed entrambe d’oro. D’altro canto ho anche rischiato di non poter fare la gara, quindi va bene così. Ci tengo a ringraziare tutte le persone che hanno creduto in me e mi hanno sostenuto ed aiutato, in particolare mia sorella, i miei amici, il mio fisioterapista e i tecnici Alessandro Muti, Marcello Brancaccio ed Alessandro Zanardi per i preziosi consigli che mi hanno dato. Spero di poter fare ancora meglio il prossimo anno!”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.