Quantcast

I frutti dell’albero del Cardinale, chiusura delle celebrazioni alberoniane

Professori, alunni, sacerdoti, cittadini formatisi al Collegio Alberoni e la vita dell’Istituto oggi. Una visita guidata speciale con letture e interventi teatrali, un breve concerto, una conversazione, una mostra, un brindisi natalizio
 

L’ultimo appuntamento del ricco programma di eventi culturali che ha accompagnato e scandito l’anno 2014, in occasione del 350° anniversario della nascita di Giulio Alberoni, andrà in scena alla Galleria e al Collegio Alberoni nel pomeriggio di domenica 14 dicembre 2014.

Ingresso gratuito dalla Galleria Alberoni (Via Emilia Parmense 67).

La chiusura delle celebrazioni alberoniane 2014 prevede un pomeriggio particolarmente intenso, ricco di iniziative e con una programmazione davvero interessante. Numerosi sono infatti i momenti che scandiranno l’iniziativa. 

Si inizia con una SUGGESTIVA INTRODUZIONE MUSICALE che, accompagnata dalla proiezioni di alcuni passaggi del film Roma città aperta, capolavoro di Roberto Rossellini, restituirà l’importante e poco conosciuta figura di Giuseppe Morosini, alunno del Collegio Alberoni.

Si prosegue con una originale VISITA GUIDATA SPECIALE alla scoperta di alunni, professori e cittadini celebri formatisi al Collegio Alberoni tra Settecento e Novecento. Il percorso, a cura di Maria Rosa Pezza, si avvarrà anche di letture e interventi teatrali di Paolo Contini, Salvatore Dattilo e Romano Gromi.

Al termine della visita nella Sala degli Arazzi inizierà un RACCONTO PER PAROLE E IMMAGINI, a cura di Padre Erminio Antonello, Superiore del Collegio Alberoni, che svelerà il Collegio Alberoni oggi, tra formazione, cultura, spiritualità, impegno pastorale e tempi di svago.

Al termine della conversazione verrà inaugurata una interessante MOSTRA, intitolata Volti di storia alberoniana, che espone ritratti di illustri alunni e professori del Collegio Alberoni, realizzati tra Settecento e Novecento da importanti artisti italiani (20 dipinti e disegni e cinque sculture)

Si conclude con un BRINDISI NATALIZIO che sarà occasione per assaggiare alcuni dolci natalizi dell’antica tradizione alberoniana, accompagnati da assaggi di vini dell’Azienda Loschi di Bacedasco, situata sul podere Casa dei Poveri, un tempo parte del tenimento dell’antico Ospedale di San Lazzaro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.