Quantcast

Lega Nord in piazza Cavalli: “Chiediamo pene adeguate per chi delinque”

Gli aderenti al Carroccio, nel pomeriggio di oggi, lunedì 29 dicembre, infatti, si sono dati appuntamento in piazza Cavalli per manifestare il loro dissenso al "rilascio dell’aggressore dei 4 ragazzi piacentini avvenuto sabato notte tra Piazza Cavalli e Vicolo Perestrello 

Più informazioni su

“Questo clima da democristiano che perdona sempre tutto, assieme alla mentalità di sinistra (che imputa la colpa sempre, solo, alla società), ci ha portato in questa situazione dalla quale dobbiamo uscire assolutamente. Tutti quelli che delinquono debbono avere le pene adeguate: se il codice non lo consente, bisogna cambiarlo… I piacentini non ne possono più”. Non usa mezze parole e ha le idee estremamente chiare sulla tematica Pietro Pisani, segretario piacentino della Lega Nord.

Gli aderenti al Carroccio, nel pomeriggio di oggi, lunedì 29 dicembre, infatti, si sono dati appuntamento in piazza Cavalli per manifestare il loro dissenso al “rilascio dell’aggressore dei 4 ragazzi piacentini avvenuto sabato notte tra Piazza Cavalli e Vicolo Perestrello LEGGI L’ARTICOLO”. “La manifestazione – spiegano i leghisti – ha lo scopo di protestare contro l’assurdo rilascio dell’aggressore e per chiedere più sicurezza in una città che sta subendo un’ondata di degrado enorme”.

“L’evento è increscioso – ha rimarcato Matteo Rancan, consigliere regionale della Lega Nord – noi siamo sbigottiti non solo per i fatti di sangue avvenuti sabato ma anche per le misure che questo Governo sta adottando. Si continuano ad approvare degli “svuota carceri” quando, invece, ci sono dei delinquenti che devono rimanere dentro e non andare fuori”. Ancora: “Un ragazzo ne ha aggrediti altri quattro ed ora è già a piede libero. Mi sono arrivate segnalazioni che è in giro per San Nicolò tranquillamente… Penso che questo non debba accadere: non possono pagare solo i cittadini onesti mentre chi commette dei reati viene fatto uscire per chissà quale motivo”.

“Chiediamo pene più severe – ha chiosato Rancan – che vengano rispettate da tutti. Vogliamo che la sicurezza sia al centro del dibattito politico: i cittadini onesti debbono essere premiati, al contrario quelli che sbagliano debbono essere puniti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.