Paga le birre con 100 euro, ma la banconota è falsa. Denunciata foto

Nel pomeriggio di martedì 2 dicembre la volante è stata chiamata dalla titolare di un bar di via Beverora, dove una 22enne marocchina, residente a Milano, aveva appena tentato di utilizzare una banconota falsa da 100 euro, per pagare tre bottigliette di birra. 

Piacenza – Nel pomeriggio di martedì 2 dicembre la volante è stata chiamata dalla titolare di un bar di via Beverora, dove una 22enne marocchina, residente a Milano, aveva appena tentato di utilizzare una banconota falsa da 100 euro, per pagare tre bottigliette di birra. La commerciante si è immediatamente accorta del denaro falso e, senza dire nulla alla ragazza, ha contattato il 113. 
I poliziotti hanno accompagnato la giovane straniera in questura e dalla perquisizione sono emersi due scontrini: il primo, dal valore di 14 euro, emesso da una farmacia della città, dove gli agenti hanno constatato che la 22enne era riuscita a spendere altri 100 euro fasulli, così come in un negozio di abbigliamento. Recuperato il denaro contraffatto, la polizia ha denunciato la giovane per spendita di banconote false.
 
Come riconoscere i soldi falsi? Il capo di gabinetto della questura, Stefano Vernelli, consiglia ai consumatori di fare una semplice prova con l’ausilio di un foglio bianco di carta: se sfregandoci sopra la banconota resta una traccia colorata significa che è autentica. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.