Quantcast

Stabilità. Bergonzi (Pd): “Sino al 2017 accise ridotte su Gpl e gasolio in paesi di montagna”

É stato un argomento scottante e di rilievo nazionale come la legge di stabilità il fil rouge dell'intervento del parlamentare Pd Marco Bergonzi intervenuto nella mattinata di oggi, martedi 2 dicembre, nella sede piacentina nel maggior partito di centro sinistra.

Più informazioni su

É stato un argomento scottante e di rilievo nazionale come la legge di stabilità il fil rouge dell’intervento del parlamentare Pd Marco Bergonzi intervenuto nella mattinata di oggi, martedi 2 dicembre, nella sede piacentina nel maggior partito di centro sinistra.

“In questo primo mese di attività parlamentare – ha spiegato – sono stato firmatario, insieme ad altri, di cinque ordini del giorno ai quali é stato dato parere favorevole. Di uno sono primo firmatario”. L’ordine del giorno riguarda alcune aeree climaticamente svantaggiate: “In queste aree sono ridotte le accise sul Gpl e gasolio da riscaldamento. L’ordine del giorno, al quale il Governo ha dato parere favorevole, impegna il Governo a valutare la possibilità di mantenere queste agevolazioni sino al 2017 e non sino alla fine del 2015 (data nella quale il beneficio sarebbe invece terminato ndr)”.

Il beneficio riguarda alcuni comuni piacentini: Cerignale, Coli, Ferriere, Morfasso, Ottone, Pecorara, Zerba (comuni svantaggiati climaticamente a causa dell’altezza). Gli altri comuni piacentini, classificati in fascia E, ne possono beneficiare nel caso di indisponibilità di rete di gas naturale nel Comune medesimo. “Quasi tutti i comuni piacentini hanno la rete di gas naturale disponibile – ha spiegato -: al contrario non tutte le frazioni, credo che il beneficio debba essere esteso e fruito anche da questi abitanti”.

Anche gli altri ordini del giorno, del quale Bergonzi, é stato firmatario hanno una ricaduta sul nostro territorio. Due in particolare: il primo é il cosiddetto “Salva- patronati”. “Era previsto un taglio di 150milioni di euro – ha spiegato – che é stato dimezzato a 75milioni di euro.In un secondo documento abbiamo proposto che il taglio venga ulteriormente abbassato per mantenere il servizio gratuito”. Anche in questo caso il Governo ha dato parere favorevole.

Il secondo: “Il Governo voleva “disboscare” la selva di partecipate. Per favorire lo scioglimento si intendeva applicare una disciplina di favore fiscale per incentivare la riduzione”. L’impegno chiesto nell’ordine del giorno é quello di dare benefici anche alle amministrazioni che opereranno per “fusione”.

Bergonzi ha firmato anche il disegno di legge per istituire la “Giornata delle donne nella resistenza” che, nel caso diventi legge, verrà celebrato il 24 aprile.

Tra gli altri punti di interesse un’interrogazione sulla “Quota 96 scuola (numero nato dalla somma dell’età anagrafica e gli anni di servizio ndr)”. “Ci sono 4mila persone in Italia, tra docenti e personale scuola, rimasti intrappolati tra la vecchia norma e la Legge Fornero – ha spiegato. “I lavoratori stanno aspettando da tre anni di andare in pensione ed, intanto, rimangono in servizio… É necessario risolvere i problemi interpretativi della riforma Fornero, una riforma che non ha tenuto in considerazione la specificità della scuola (si puó andare in pensione solamente con il 1* settembre, non é possibile in altri momenti per non spezzare l’anno scolastico ndr)”.

Tra i prossimi impegni, presi da Bergonzi, c’é la soluzione del problema Imu sui terreni agricoli collinari. “Capisco che questa cosa sia stata fatta in merito alla riforma attuativa degli 80 euro ma – ha chiosato – va corretta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.