Quantcast

Basket integrato, venerdì 16 al via il campionato provinciale

Venerdì prossimo, 16 gennaio inizia il Campionato Provinciale di Piacenza di basket integrato che vede 6 squadre di 5 società piacentine 

Più informazioni su

Venerdì prossimo, 16 gennaio inizia il Campionato Provinciale di Piacenza di basket integrato che vede 6 squadre di 5 società piacentine incontrarsi nella formula di girone all’ italiana di andata e ritorno , con concentramento finale sulla distanza di due tempi per volta, di 15 minuti ciascuno.

Il regolamento prevede delle limitazioni alla partecipazione dei normo dotati, che al massimo possono essere non più di due in campo: non fare canestro, alla linea centrale devono passare la palla a un disabili e non possono prendere i rimbalzi sotto canestro

Le società sono Dream Team Basket (2 squadre), Csiassofa, Primogenita di Calendasco, High Scool Basket di Carpaneto, Acquarello di Piacenza.

La formula é quella di due concentramenti A (Assofa, Primogenita e Dream 1) e B (Acquarello, Dream 2 e Carpaneto) con un concentramento finale a maggio per l’ assegnazione del titolo.

Il girone A si gioca alla Bellotta e il B a Carpaneto, la finale a maggio al Csi Village di Piacenza

Veterana e campione uscente Dream di Claudia Cavenaghi e Stefano Rossi, presenta necessariamente due squadre dato l’ elevato numero di giocatori a disposizione.
Vengono presentate due squadre di valore equivalente per dare maggior interesse alla manifestazione e comunque una delle due resta favorita alla vittoria finale.
Csiassofa é altrettanto veterana della manifestazione ed é espressione della Assofa ed é allenata da Matteo Migliorini.
Acquarello e Carpaneto sono “matricole” perché partecipano la prima volta alla manifestazione.

Acquarello é formata dai giocatori del Centro Acquarello UISP e é allenata da Isabella Covini, invece HS Carpaneto é gestita dalla locale società di Basket ed é formata dai ragazzi del Centro Mastro Balocco gestito dalla Coopselios a Carpaneto ed é allenata da Marco Belloni

Primogenita é invece veterana come Dream e Assofa e ha la stessa struttura della squadra di Carpaneto: anche in questo caso é la società di basket federale di Calendasco che ingloba i ragazzi del Centro Coopselios di Emma Serena di San Nicolò.Allenatore Enrico Massari

Sia Carpaneto che Calendasco sono l’ esempio di un aiuto che le società convenzionali possono dai ai Centri Disabili.
L’ organizzazione é del Csi di Piacenza in collaborazione con la Delegazione Provinciale del Comitato Paralimpico con il patrocinio del Panathlon di Piacenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.