Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Cattolica, il Master in Enologia 13° al mondo fra quelli del settore

Da otto anni il corso è svolto in collaborazione con l’Ente di Formazione Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, nella sede di Novi Ligure, presso la quale si svolgono, prevalentemente, le lezioni frontali.

Più informazioni su

Compie 10 anni. E per spegnere degnamente le candeline di questo traguardo, ottiene il 13° posto tra i Master ed i corsi MDA Mondiali del settore Food and Beverage, secondo il ranking Eduniversal Best Master. Parliamo del MEM, Master in Enologia e Marketing, attivato dalla Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica.

Da otto anni il corso è svolto in collaborazione con l’Ente di Formazione Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, nella sede di Novi Ligure, presso la quale si svolgono, prevalentemente, le lezioni frontali. Le esercitazioni, i laboratori e lo stage di fine Master si effettuano, invece, presso l’Università Cattolica, nella sede di Piacenza, e presso Aziende del settore viti-vinicolo a livello nazionale ed estero.

Per stilare questa classifica internazionale, sono stati presi in considerazione oltre 4000 Master e MDA presenti in oltre 150 Paesi, suddivisi in 30 settori omogenei. Il programma svolto, il prestigio riconosciuto all’Università Cattolica e ai suoi docenti impegnati nella didattica del MEM, la soddisfazione degli studenti, e l’elevata possibilità di trovare sbocchi occupazionali, hanno rappresentato i criteri principali per l’ottenimento dell’ambito risultato.

Parola del prof. Dante Marco De Faveri, direttore del Master, che sottolinea: “Anche per queste motivazioni il corso attira numerosi studenti da molte regioni italiane, dal nord al sud, e diversi sono stati, e sono, gli stranieri che hanno studiato nel MEM.” “Non va poi dimenticato – prosegue il prof. De Faveri – l’apporto delle aziende che, accogliendo gli studenti per visite di studio e stage curriculare, ben contribuiscono alla buona riuscita del corso di studio e al prestigio che lo stesso ha saputo in questi anni costruirsi a livello internazionale.” In virtù della collaborazione con l’Ente Fondazione Casa di Carità Arte e Mestieri, il MEM non prevede quote di iscrizione, essendo i costi di gestione coperti dal Fondo Sociale Europeo per l’occupazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.