Quantcast

“Ha detto che vuole un presidente arbitro, ma con la moviola o senza?” foto

E’ una delle domande che la redazione di Radio Shock al premier Matteo Renzi, ospite a La 7 alla trasmissione condotta da Daria Bignardi "Le invasioni barbariche". 

Più informazioni su

“Ha detto che vuole un presidente arbitro, ma con la moviola o senza?” E’ una delle domande che la redazione di Radio Shock ha posto al presidente del consiglio Matteo Renzi, ospite a La 7 alla trasmissione condotta da Daria Bignardi “Le invasioni barbariche” il 14 gennaio. 

Il premier Renzi si è offerto al tiro incrociato delle domande a bruciapelo di Radio Shock con ironia. “Calcisticamente parlando sono più forti i Visigoti o gli Ostrogoti?” e ancora “Le è mai capitato di realizzare un clamoroso autogol?” le altre domande poste al premier. Quanto all’autogol, Renzi, prima ha chiesto se si trattava di una metafora e poi ha ammesso l’errore delle partite Iva, un provvedimento che penalizza questa forma di impresa inserito nell’ultima legge di stabilità, “che andrà corretto”.

Un debutto coi fiocchi dunque per la redazione del centro di salute mentale di Piacenza, che ha sancito l’avvio della collaborazione con la trasmissione condotta da Daria Bignardi, “Le invasioni barbariche” in onda da stasera su La7.

Una collaborazione voluta dalla stessa Bignardi, intervistata proprio dai redattori di Radio Shock in occasione di un recente incontro a Piacenza, in occasione della presentazione del suo ultimo libro. Colpita dalle loro domande spiazzanti, ha deciso di creare per Radio Shock uno spazio ad hoc all’interno de “Le invasioni barbariche”.  

I membri della redazione, utenti del centro di salute mentale dell’Ausl di Piacenza, sono supportati dallo psichiatra Emanuele Guagnini con lo psicologo Marco Martinelli e un collaudato team di educatori e infermieri: Luciana Rossi, Davide Rossi, Massimo Seccaspina, Emilia Gallotta, Davide Belfiglio, Cristina Bellocchi ed Elisabetta Rossi. 

Qualora il premier Renzi non fosse disponibile, Radio Shock intervisterà il ministro Marianna Madia. Non è comunque la prima volta che i redattori possono porre le loro domande “shock” a personalità importanti: ospiti fissi del Bobbio Film Festival, hanno intervistato attori, registi e scrittori. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.