Quantcast

Integrazione, parte il progetto Logos rivolto ai giovani

Gli interventi sono finalizzati alla crescita del senso di appartenenza dei cittadini italiani e non alla comunita` territoriale nella sua nuova conformazione sociale multiculturale e alla realizzazione di una reale esperienza di partecipazione civica

Più informazioni su

Il Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi e` stato istituito dal Consiglio dell’Unione Europea per il periodo 2007-2013 nell’ambito del programma generale ‘Solidarieta` e gestione dei flussi migratori’. Il Fondo ha lo scopo di aiutare gli Stati membri dell’Unione europea a migliorare la propria capacita` di elaborare, attuare, monitorare e valutare tutte le strategie di integrazione, le politiche e le misure nei confronti dei cittadini di Paesi terzi, lo scambio di informazioni e buone prassi e la cooperazione per permettere ai cittadini di Paesi terzi, che giungono legalmente in Europa, di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi piu` facilmente nelle societa` ospitanti. In Italia il Ministero dell’Interno, Dipartimento per le Liberta` Civili e l’Immigrazione e` stato individuato quale autorita` responsabile per la destinazione dei fondi stanziati. Il programma FEI si e` ora concluso lasciando posto al nuovo programma europeo, il FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione), in riferimento al periodo 2014-2020.

IL PROGETTO – LOGOS – Linguaggi per l’integraziOne, il dialoGO e le relaziOni nella Societa` e` un progetto del Comune di Piacenza condotto in partnership con le cooperative sociale L’Arco, Sol.Co., Goccia di Terra e i Comuni di Fiorenzuola d’Arda, Lugagnano Val d’Arda, Carpaneto Piacentino, Monticelli d’Ongina, Sarmato, Gropparello, approvato all’interno dell’Azione 3 – Integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri del bando FEI del Ministero dell’Interno e finanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini di Paesi Terzi.

OBIETTIVO DEL PROGETTO – Gli interventi sono finalizzati alla crescita del senso di appartenenza dei cittadini italiani e non alla comunita` territoriale nella sua nuova conformazione sociale multiculturale e alla realizzazione di una reale esperienza di partecipazione civica. In particolare le azioni sono volte ad attivare le risorse del territorio per favorire l’integrazione sociale e scolastica dei minori stranieri promuovendo opportunita` di inclusione rivolte a loro e alle famiglie di provenienza.

LE ATTIVITA’ – LOGOS prevede una serie di interventi, divisi in 4 azioni, da attuarsi tra il 1 ottobre 2014 e il 30 giugno 2015, rivolti a minori, giovani e famiglie dei Comuni coinvolti, sia italiani sia stranieri, per favorire l’incontro tra nuovi cittadini e le comunita` dei territori.

NUMERI DEL PROGETTO – I soggetti coinvolti nel progetto sono 1 ente capofila, il Comune di Piacenza, in partnership con 3 cooperative sociali e 6 Comuni della provincia di Piacenza. LOGOS ha ottenuto un finanziamento pari a €170.000.

Saranno coinvolti nelle attivita` minori, giovani e famiglie sia italiani sia stranieri nei 7 territori di Piacenza e provincia indicati. Per quanto riguarda i cittadini di Paesi Terzi, saranno 200 i minori stranieri tra gli 11 e i 17 anni coinvolti nelle attivita` di tutoring, gruppi studio, orientamento scolastico, mentre 100 i minori e giovani stranieri tra gli 11 e i 25 anni coinvolti nei percorsi di orientamento lavorativo, nei laboratori sui temi di Internet e del riciclo creativo, nel supporto all’ inserimento scolastico, nella peer research sul tema dell’integrazione scolastica e inclusione sociale.

Le famiglie coinvolte nel confronto con le scuole prevedono la partecipazione di 50 adulti stranieri e di 16 insegnanti e personale non docente delle scuole superiori di I grado.
Al progetto lavoreranno inoltre 30 operatori tra cui educatori, psicologi, mediatori linguistico-culturali, mentre alla rete territoriale parteciperanno 40 soggetti tra istituzioni, associazioni, agenzie educative e cittadini in 14 incontri volti alla formazione di 7 reti territoriali, una per comune.

La cittadinanza italiana e straniera di tutte le classi di eta`, generi e nazionalita`, infine, verra` coinvolta attraverso 8 occasioni di coinvolgimento e tramite la diffusione di articoli e pubblicazioni sul progetto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.