Quantcast

Napolitano si è dimesso. De Micheli a Sky: “Esempio per la mia generazione”

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è dimesso stamattina, 14 gennaio. Alle 10 e 35 ha firmato le tre lettere istituzionali

Più informazioni su

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è dimesso stamattina, 14 gennaio. Alle 10 e 35 ha firmato le tre lettere istituzionali che, affidate al segretario generale Donato Marra, comunicano il proprio passo indietro a Palazzo Chigi, Camera e Senato. 

A commentare le dimissioni in diretta su SkyTg14 il sottosegretario all’Economia e deputata del Pd di Piacenza Paola De Micheli. “Di fronte alle dimissioni di Napolitano voglio esprimere la mia emozione e la mia gratitudine, Napolitano è stato un esempio per la mia generazione, per chiunque ha fatto politica negli anni della sua presidenza. E’ un esempio per lo spirito di servizio alle istituzioni e per il suo attaccamento all’Europa, il mio non è un omaggio formale”.

E sulla difficile partita della successione, il sottosegretario all’Economia ha aggiunto: “Non sarà facile la sua successione, ma nel dibattito pubblico sta prendendo forma il profilo, serve una personalità in grado di svolgere un ruolo di garante rispetto all’importante percorso delle riforme e con una statura internazionale”.

Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini scrive a Napolitano: “Grazie di tutto, anche a nome della comunità dell’Emilia-Romagna. Sarà sempre un punto di riferimento per la nostra vita democratica”

Bologna – “Presidente Napolitano, voglio rivolgerLe i più cordiali saluti e sentiti ringraziamenti anche a nome della comunità emiliano-romagnola, che si è più volte onorata di ospitare un protagonista della democrazia italiana, dell’affermazione di un’idea forte di Europa, un interprete dei valori migliori sui quali si fondano le nostre istituzioni. Una comunità che non dimenticherà come nel corso del suo mandato Lei non abbia mai cessato di far sentire la sua vicinanza, nei momenti più importanti ma anche e soprattutto in quelli più difficili come in occasione del sisma che ha colpito così duramente l’Emilia”.

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha inviato una lettera al capo dello Stato Giorgio Napolitano, in occasione delle sue dimissioni.
“Sono certo – dice ancora Bonaccini – che Lei saprà continuare a trasmettere messaggi importanti alle nuove generazioni che le sono così care, sono convinto che la sua figura sarà sempre un punto di riferimento per la vita democratica italiana. Grazie di tutto, Presidente Napolitano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.