Quantcast

Sparisce defibrillatore dall’argine, Aschieri: “Colletta per ricomprarlo”

Il furto è avvenuto nel periodo natalizio. "Non ha alcun valore commerciale, restituitelo"

Più informazioni su

Una brutta sorpresa di Natale per Progetto vita e Piacenza: dall’argine cittadino del fiume Po, durante le feste, è stato rubato uno dei defibrillatori posizionati dall’associazione nel 2012.

“Un furto stupido e inutile” ha commentato la dottoressa Daniela Aschieri, profondamente amereggiata :”Confidiamo che possano restituircelo – ha spiegato la responsabile del progetto -; non può essere rivenduto, ha un numero seriale che lo identifica e non è possibile utilizzarlo in altri modi, quindi non ha alcun valore se non per salvare vite”.

A segnalare l’episodio sono stati gli sportivi che frequentano la zona dell’argine: i corridori si sono accorti che il defibrillatore non era più custodito in una delle casette di legno della zona del Genio Pontieri. nel caso non si presentasse alcun ladro pentitom, il defibrillatore dovrà essere riacquistato.

“Lancio un appello ai frequentatori dell’argine – ha aggiunto la dottoressa -; facciamo una colletta per ricomprarlo”.

Proprio nella giornata di ieri una persona ricoverata a Villa Speranza è stata rianimata grazie all’utilizzo del defibrillatore, così come accaduto a Castelsangiovanni circa due settimane fa, dove i sanitari del 118 e polizia municipale hanno salvato la vita a un 54enne.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.