Una matita per la libertà di espressione, giovedì camminata della pace a Piacenza

Organizzata da diverse associazioni e organizzazioni partirà  da Piazza Cavalli per concludersi in Piazza Duomo

Più informazioni su

E’ in programma giovedì prossimo 15 gennaio a partire dalle ore 20.30 una camminata per la pace da Piazza Cavalli a Piazza Duomo organizzata da diverse associazioni e organizzazioni dopo gli attentati di Parigi. Alla manifestazione aderiscono Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Associazione Stampa Emilia-Romagna, Libera, Unione degli Studenti, Acli, Anpi, Arci, Amnesty International, Emergency, Le Mani Delle Donne, Ambiente e Lavoro, Auser, Cgil, Cisl, Uil, Comunità Islamica della Provincia di Piacenza, Partito Democratico della Provincia di Piacenza, Giovani Democratici. Sarà presente e terrà un breve discorso anche il presidente nazionale della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Giovanni Rossi. Di seguito pubblichiamo l’appello dei promotori.


UNA MATITA PER LA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE, UNA CAMMINATA PER LA PACE

I terribili fatti di sangue che hanno investito Parigi il 7 gennaio 2015 hanno profondamente colpito la comunità piacentina. I firmatari di questo appello si impegnano affinché la comunità locale conservi e diffonda i valori di pace, confronto e libertà di espressione che i padri costituenti hanno posto al centro della Carta Costituzionale della Repubblica Italiana dopo una guerra dilaniante; valori che vanno difesi con forza quando le libertà fondamentali della democrazia sono attaccati da fanatici estremisti.

Piacenza è un territorio di Pace e di dialogo che non può rimanere inerme di fronte alla barbarie del terrorismo o cedere a logiche tese a diffondere odio, violenza e intolleranza. Nei giorni immediatamente successivi al 7 gennaio, a Piacenza, una serie di associazioni, organizzazioni, corpi sociali – la società civile nel senso più ampio e includente del termine – hanno deciso di autoconvocarsi e redigere queste poche righe in forma di appello con l’obiettivo di costruire dal basso un segnale tangibile e concreto in difesa della libertà di pensiero e in favore di percorsi di dialogo e di pace.

Per questo chiediamo a tutti di scendere in piazza. Ci rivolgiamo a tutte e tutti, singoli e organizzazioni ed in particolare a tutte le confessioni religiose che formano la nostra comunità: alla barbarie dei kalashnikov e agli estremismi, rispondiamo con un tratto di matita e con una camminata di pace orgogliosa. La libera espressione del pensiero e il confronto sono alla base della democrazia e del modello culturale europeo.

Piacenza è contro ogni forma di violenza. Piacenza si batte per la libertà di pensiero ed espressione; per la pace e la convivenza dei popoli. Respingiamo insieme qualsiasi idea di scontro e di conflitto frontale e rimarchiamo come tutte le confessioni religiose tendano a promuovere la pace tra i popoli; rifiutiamo qualsiasi logica tesa a destabilizzare la nostra società attraverso la violenza e l’odio.

Giovedì 15 gennaio scendiamo in strada con un matita in mano, rivolta al cielo, partendo da piazza Cavalli verso piazza Duomo: luoghi di incontro e di dialogo – luoghi di pace – del nostro territorio. Una matita per la libertà di espressione, una camminata per la pace.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.