Quantcast

Volley, buon test per la Pavidea Steeltrade contro Lodi

Il parquet del nuovo Palasport di Fiorenzuola ha fatto da palcoscenico ad una amichevole dai risvolti tecnici interessanti e servita a Davide Zanichelli e Gianfranco Milano come prova generale in vista dei rispettivi impegni agonistici

Più informazioni su

PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA-PROPERZI GAMES LODI 1-3 (25-18, 18-25, 16-25, 9-15)
PAVIDEA STEELTRADE FIORENZUOLA: Donida, Boniotti, Amasanti, Errichiello, Ciarlini, Ambrosini, Musiari (L), Allegretti, Vignola, Guccione. All: Zanichellli.
PROPERZI GAMES LODI: Rocca, Cester, Bottaini, Lodi, Nicolini, Vidal, Cantamessa, Carrer (L1), Boffi, Picco (L2), Belle’. All. Milano.
ARBITRO: Menta.

FIORENZUOLA D’ARDA (PC) – Il parquet del nuovo Palasport di Fiorenzuola ha fatto da palcoscenico ad una amichevole dai risvolti tecnici interessanti e servita a Davide Zanichelli e Gianfranco Milano come prova generale in vista dei rispettivi impegni agonistici. Un galoppo durato un’ora e trenta minuti durante i quali fiorenzuolane e lodigiane hanno giocato ad un buon livello agonistico e provato alternative tattiche.

Le lombarde hanno vinto alla distanza, facendo vedere qualche buona combinazione e la nuova arrivata Cecilia Nicolini in cabina di regia; la Pavidea Steeltrade, dopo un confortante inizio, è un po’ calata alla distanza, ma ha fornito utili indicazioni al tecnico.

Amichevole soltanto sulla carta, perché in campo è stata subito partita vera: Properzi in maglia grigia che si schiera alla sinistra con Carrer, Nicolini, Rocca, Boffi, Lodi e Bottaini; Pavidea Steeltrade che indossa l’elegante maglia fucsia e va a destra proponendosi con Errichiello, Amasanti, Guccione, Musiari, Vignola e Donida, sestetto ampiamente collaudato che parte subito in quinta e pèiazza il primo break con Elena Donida (5-1). Lombarde un po’ in difficoltà sotto il nastro e che faticano a trovare il ritmo e l’assetto migliore. Elisa Rocca costringe all’errore a muro Valentina Guccione, ma il gap delle padrone di casa resiste fino a dilatarsi su un delizioso pallonetto di Lorena Amasanti (9-3). I cambi sono liberi, non c’è la pressione del risultato e ne nasce una gara vibrante e piacevole.

Pavidea Steeltrade che si compatta sotto rete e trova gloria con Allegretti ed Errichiello, ma il Properzi ha un violento sussulto a recupera terreno con Elisa Rocca e Ottavia Boffi (11-10). Cecilia Nicolini in regia detta i ritmi; Errichiello e Valentina Guccione chiudono il corridoio centrale e le fiorenzuolane tornano in fuga (15-11). Gianfranco Milano e Davide Zanichelli osservano con attenzione ogni azione, in campo nessuna delle protagoniste si risparmia e il gioco fila via fluido. Sara Lodi piazza tre aces al veleno e il punteggio torna in parità (15-15). La forbice la riapre Caterina Errichiello che firma un break, Lorena Amasanti, Debby Alllegretti ed un servizio precisissimo di Elena Donida fanno il resto per un 22-17 che Lorena Amasanti e “er core de Roma” Allegretti trasformano nell’1-0 in 20’ (25-18).

Chi ben comincia è a metà dell’opera, ma il proverbio non si addice troppo alle padrone di casa che cominciano a subire un Properzi più solido ed organizzato. Debby Allegretti manda oltre la riga il servizio, Caterina Errichiello “cicca” l’attacco, Sara Lodi vince il muro con Caterina Errichielllo, Nicolini colpisce, Boffi fa break e le lombarde si trovano avanti 8-6. Adesso è il team di Gianfranco Milano a giocare meglio: Bottaini mette a terra, Lorena Amasanti trova la rete, Cecilia Nicolini fa pallonetto per l’8-11. Pavidea Steeltrade che si scuote e si rimette in scia: Errichiello, Allegretti, diagonale oltre la riga di Elisa Rocca e le padrone di casa impattano (12-12).

Gara sempre più vibrante ed incerta, Boffi sorpassa, Donida pareggia, Amasanti si fa murare da Sara Lodi e le fiorenzuolane vanno in riserva (14-17). Sara Lodi ci ha preso gusto e va col pallonetto, Ottavia Boffi c’è, Leila Bottaini mette a terra (14-20). Fuga vera per il Properzi Games che va sul velluto procurandosi il set ball con Elisa Rocca e contenendo il ritorno della Pavidea Steeltrade, fino a chiudere la seconda frazione con la solita Ottavia Boffi (18-25).

Tutto da rifare in casa fiorenzuolana. Zanichelli dà consigli cercando di trovare le risposte giuste; le lodigiane continuano a macinare gioco e palloni fino a guadagnarsi l’ennesimo break con una ace di Cecilia Nicolini (4-6). Si vedono in campo anche Giada Ciarlini e Lisa Ambrosini che vanno a staffettare con Veronica Vignola e Lorena Amasanti. La Pavidea Steeltrade ha ancora energia e resiste nella scia avversaria, poi le ragazze di Milano danno il giro di vite: Boffi colpisce e replica su Michela Musiari, Cecilia Nicolini non tradisce, Valentina Guccione sbaglia tutto, Boffi e Giulia Bellè completano l’opera (8-15). Set in mano alle lodigiane che non si preoccupano del timido ritorno fiorenzuolano e vanno via di potenza dimostrando grande autorità. Boffi, Cantamessa ed un errore di Valentina Guccione significano il set ball che Ottavia Boffi trasforma a modo suo in 24’ (16-25).

Si decide per un quarto set ai 15 ed è ancora il Properzi Games a trovare gli spazi giusti nella ricezione fiorenzuolana : ci pensano Bottaini, Boffi con una murata su Lisa Ambrosini ed Elisa Rocca a fare male portando il punteggio su un clamoroso 1-7. Prova a reagire la Pavidea Steeltrade, ma una schiacciata di Lisa Ambrosini, una battuta in rete della ex Valentina Cester e una ace di Anna Boniotti servono a poco, perché Helena Vidal entra nello score, Bottaini fa ace, Caterina Errichiello si fa murare da Elisa Rocca e Ottavia Boffi fa 13. Veronica Vignola trava una briciola di gloria, ma Valentina Cester fa valere la legge dell’ex chiudendo i conti senza pietà (9-15). Triplice fischio. Tutti a casa. Sabato sarà senza dubbio un’altra musica.

Franco Bonatti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.