A Perugia Copra volley battuto in tre set (3-0)

A Perugia il Copra Piacenza oppone poca resistenza ai padroni della Sir Safety, che in un’ora e mezza chiudono il match in tre set.

Più informazioni su

SIR SAFETY PERUGIA – COPRA VOLLEY PIACENZA 3-0 (25-19; 25-20; 25-20)

A Perugia il Copra Piacenza oppone poca resistenza ai padroni di casa della Sir Safety, che in un’ora e mezza chiudono il match in tre set.  

SIR SAFETY PERUGIA – COPRA PIACENZA 3-0 (25-19, 25-20, 25-20) – SIR SAFETY PERUGIA: Buti 4, Fromm 10, De Cecco 3, Giovi (L), Barone 2, Tzioumakas, Beretta 6, Vujevic 7, Atanasijevic 15, Sunder. Non entrati Paolucci, Fanuli, Maruotti. All. Grbic. COPRA PIACENZA: Alletti 11, Marra (L), Poey 7, Papi 2, Ter Horst 2, Da Silva Pedreira Junior (L), Massari 3, Zlatanov 3, Ostapenko 1, Tencati 5, Kohut 5, Rodrigues Tavares 2. Non entrati Meoni. All. Radici. ARBITRI: Rapisarda, Puecher. NOTE – Spettatori 2821, durata set: 31′, 24′, 25′; tot: 80′.

Una bella Sir, una Copra in ombra. E il 3-0 finale di stasera di fronte ad un gremito PalaEvangelisti è specchio fedele di quanto visto in campo con Perugia che bissa il successo di Ravenna e si porta al quarto posto in attesa delle partite di domani, arrivando con il morale alle stelle al confronto casalingo di mercoledì sera con il Belchatow per i Play Off 6 di Champions League. Piacenza invece segna il passo, inanella l’ottava sconfitta di fila e rimane ancora distante sei lunghezze dalla zona Play Off. È stata una Sir davvero concreta ed efficace quella vista stasera. Solida a muro (3 per Buti), ottima in difesa con Giovi versione aspirapolvere, efficace nel gioco al centro e con Fromm e Atanasijevic primattori su palla alta. E con capitan Vujevic, che ieri ha spento quarantadue candeline, solito spettacolare interprete del manuale di pallavolo. Dall’altra parte Piacenza ha faticato a trovare continuità in diversi fondamentali, pagando soprattutto una giornata storta in attacco (39%) ed a nulla sono servite le mosse operate da coach Radici che ha utilizzato, con l’eccezione di Meoni, tutti gli effettivi a disposizione. Tre set fotocopia lanciano dunque la Sir verso il grande sogno europeo con il PalaEvangelisti, la prevendita per mercoledì va a gonfie vele, pronto a mettersi il vestito buono della Champions.
MVP: Vujevic
Spettatori 2821

Chiamate Video Check
1° SET: 15-11 (attacco Beretta) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (16-11)
2° SET: 13-13 (battuta Kohut) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (14-13)
3° SET: 12-8 (battuta Alletti) Video Check richiesto da: Piacenza per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Perugia (13-8)
3° SET: 23-18 (battuta Fromm) Video Check richiesto da: Perugia per verifica in out Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Piacenza (23-19)

Nikola Grbic (allenatore Sir Safety Perugia): “Abbiamo fatto una partita lineare, aiutati da una brutta serata degli avversari. Oltre ai tre punti, questa vittoria è stata importante in vista del match di mercoledì prossimo in Champions League”.
Andrea Radici (allenatore Copra Piacenza): “Stasera abbiamo fatto un bel passo indietro sul piano del gioco. È vero che veniamo da un periodo negativo, ma non siamo mai stati in grado di tenere il passo di Perugia. C’è poco da salvare di questa prestazione, meglio lasciarsela alle spalle e guardare avanti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.