Comunione e Liberazione ricorda don Giussani nel decimo anniversario della morte

Una Messa sarà celebrata giovedì 12 febbraio alle 21.15 nella chiesa cittadina di S. Sisto, presieduta dal Vescovo Mons. Gianni Ambrosio

Sono ormai trascorsi dieci anni dalla scomparsa, il 22 febbraio 2005, del fondatore del movimento ecclesiale di Comunione e Liberazione, Mons Luigi Giussani, di cui è in corso la causa di beatificazione. Anche la comunità di CL piacentina si appresta a ricordare con la celebrazione di una S. Messa l’anniversario della morte.

A Piacenza il movimento di Comunione e Liberazione è presente da più di cinquant’anni, quando alcuni giovani rimasero colpiti dal carisma di don Giussani, che aveva iniziato a insegnare nella scuola pubblica milanese, affermando la libertà e la ragionevolezza della fede: «Non sono qui perché voi riteniate come vostre le idee che vi do io, ma per insegnarvi un metodo vero per giudicare le cose che io vi dirò».

A più di sessant’anni da quell’inizio, ricordato da due dvd video e da una mostra preparati per l’occasione (il dvd su don Giussani sarà in edicola proprio domenica 22 febbraio), Comunione e Liberazione continua la sua azione sotto la guida di don Julián Carrón nella fedeltà al magistero di papa Francesco, che incontrerà in udienza il movimento sabato 7 marzo a Roma. Proprio di papa Francesco sono le parole che ispirano quest’anno l’intenzione della S. Messa di suffragio: le comunità di CL sono invitate a pregare per «preservare la freschezza del carisma… rinnovando sempre il “primo amore”… sempre sulla strada, sempre in movimento, sempre aperti alle sorprese di Dio».


A Piacenza, la S. Messa sarà celebrata giovedì 12 febbraio alle 21.15 nella chiesa cittadina di S. Sisto, presieduta dal Vescovo Mons. Gianni Ambrosio
. Sono invitati a partecipare quanti, sacerdoti e laici, hanno conosciuto l’esperienza di don Giussani e stimano i frutti del suo carisma presente nella Fraternità di Comunione e Liberazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.