Quantcast

Dosi sulla ’ndrangheta: “Abbiamo peccato di superficialità” VIDEO

Nel salotto di Klaus Davi, in onda su You Tube, il sindaco parla di una parziale sconfitta che deve servire a reagire

Più informazioni su

NDRANGHETA; SINDACO DI PIACENZA: “PD HA SUBITO PARZIALE SCONFITTA, FACCIA MEA CULPA” – Il comunicato stampa di KlausCondicio

“Sulla vicenda della ‘ndrangheta, il Pd, il mio partito, tutti noi, abbiamo peccato di superficialità – dichiara il Sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, a “KlausCondicio” (https://www.youtube.com/user/klauscondicio) – sia perché non sono stati intercettati per tempo i fenomeni che erano stati denunciati, sia perché abbiamo ritenuto che la virtuosità del sistema emiliano presentasse gli anticorpi per contrastare le degenerazioni”.

IL VIDEO 

Nel salotto di Klaus Davi, in onda su You Tube, il sindaco parla di una parziale sconfitta che deve servire a reagire: “Io parlo delle cose che conosco, parlo di Piacenza. Qui ci sorprendiamo per le cose che sono accadute, ma assicuro che abbiamo fatto e faremo tutto il possibile per combattere il fenomeno”.

E, alla domanda di Klaus Davi “Sarebbe necessario un mea culpa del Pd?”, Dosi risponde: “Sì. Sarebbe salutare, anche se l’autocritica non va personalizzata. Il mea culpa deve tenere conto di un atteggiamento non doloso, ma anche colposo. In un ambiente come il nostro, dal tessuto radicato, non è facile riconoscere azioni che abbiano un contenuto criminoso”.

Parlando della situazione che c’è tra l’area padana, l’Emilia Romagna, il sindaco spiega: “C’è stata una colpa nel non riconoscere per tempo il retro-pensiero dietro a determinate azioni che coinvolgono il mondo del lavoro che, si sa, in Emilia Romagna, Veneto e Lombardia ha avuto uno sviluppo avanzato e, quindi, occasioni per poter intercettare, attraverso bandi di lavoro, appalti e denaro da parte di persone con intenzioni criminose”.

“Anche alcuni politici si sono prestati a sostenere questo gioco”, conclude Dosi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.