Quantcast

Il mondo della pubblicità premia le cantine Santa Giustina

Il vino non è più solo una questione di cantina e vigneti, il vino è cultura, bellezza e creatività. Tutte caratteristiche che si respirano anche a Santa Giustina

Più informazioni su

Il mondo della pubblicità premia le cantine Santa Giustina di Pianello Val Tidone (Piacenza)

Il vino non è più solo una questione di cantina e vigneti, il vino è cultura, bellezza e creatività. Tutte caratteristiche che si respirano anche a Santa Giustina, dove tutto, a partire dalla location fino ad arrivare alla comunicazione, è contraddistinto da un innato senso di eleganza, giovinezza e naturalezza.

E sono proprio queste le caratteristiche che hanno portato l’azienda a vincere il prestigioso Brand Identity GrandPrix, il premio creato da TVN Media Group, l’editore e organizzatore di Premi internazionali divenuti un punto di riferimento nel mondo della comunicazione.

Giovedì 12 Febbraio sul palco Milanese dell’evento, tra ospiti del calibro Flavio Lucchini, a cui è andato l’importante riconoscimento “Arte Cultura e Comunicazione”
Gaia Bucciarelli, titolare dell’azienda è salita sul palco per ben 2 volte a ritirare i premi per la categoria Brand Naming con il brand Suino Divino e per la Corporate Identity la categoria più importante dedicata a tutta la comunicazione di “Santa Giustina. Il tuo Vino.”

La Giuria da autorevoli personaggi del mondo della comunicazione visiva e da direttori marketing delle aziende del calibro di Fondazione Antonio Mazzotta, Mediaset, Ikea Italia, Allianz, ecc. è stata selezionata da TVN Media Group per accrescere la rilevanza e il ruolo della comunicazione visiva nel marketing mix delle aziende, creare una vetrina internazionale dei migliori progetti di brand design, ampliare e stimolare il mercato, fornire nuove ispirazioni.

Presente in concorso con l’intero progetto che contraddistingue la nuova identità della Cantina, Santa Giustina è stata scelta tra le oltre 70 aziende che hanno mandato la loro candidatura.
A convincere la giuria è stata la commistione tra la contemporaneità delle grafiche unita al rispetto dei valori territoriali e delle tradizioni locali, un giusto mix esaltato ancora di più da un uso galante dell’ironia e della leggerezza.

Un grazie particolare va a Sara Molinaroli, lo studio grafico che ha saputo interpretare al meglio la filosofia e lo spirito che anima l’azienda, creando un progetto di comunicazione contraddistinto da una potenza creativa capace di trasmettere con linearità ed eleganza i mille volti di Santa Giustina.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.