Quantcast

Vibra il bracciale e il commesso corre. Fa discutere il Calling system

E’ l’innovativo sistema che sta per essere introdotto nel punto vendita dell’Obi a Piacenza e che ha suscitato la protesta del sindacato in Toscana, dove ha sede la proprietà della catena di negozi di bricolage

Più informazioni su

Il braccialetto vibra e il commesso corre a rispondere al cliente. E’ l’innovativo sistema che sta per essere introdotto nel punto vendita dell’Obi a Piacenza e che ha suscitato la protesta del sindacato in Toscana, dove ha sede la proprietà della catena di negozi di bricolage. 

A darne conto i mezzi di informazione toscani (come “Repubblica”) che parlano di sindacati pronti allo sciopero: “Braccialetti come ai carcerati nel negozio del bricolage Obi”, è la denuncia sollevata.

I braccialetti vibrano, per richiamare il commesso alla sua area di competenza, quando il cliente schiaccia il pulsante di un totem. E continuano a vibrare finché uno dei commessi non corre a disattivare il meccanismo dalla postazione da cui è stato attivato.

Il Calling System dovrebbe partire partire con un esperimento pilota proprio all’Obi di Piacenza. Ma la Uiltucs non ci sta: “E’ assurdo, si tratta di una prevaricazione umiliante che ha il gusto della sottomissione, della costrizione” attacca Marco Conficconi, segretario generale della Uil Tucs Toscana, che stigmatizza l’introduzione dei “cercapersone” e attacca Obi, un gruppo che, prima di diffondersi in tutto il Paese, è nato in Toscana dove ha otto supermercati del “fai da te” e 350 dipendenti.

“Per quanto ne sappiamo — afferma il sindacalista a “Repubblica” — questi congegni ricordano molto quelli pensati per i carcerati, più che per dei commessi”.

Sempre la Uil Tucs Toscana dà infatti notizia della prossima entrata in funzione del Calling System in un negozio di Piacenza, a seguito di un accordo con la rappresentante sindacale interna della Filcams.

La preoccupazione del sindacato è che in seguito, facendo leva sulle norme del Jobs Act che permettono la videorveglianza del personale, questo meccanismo venga introdotto in tutti i negozi d’autorità, senza alcun accordo sindacale. 

La Bbc srl (proprietaria di Obi) – secondo il sindacato – ha iniziato l’installazione degli apparati a Piacenza. Ci saranno pulsanti in tutta la superficie del negozio, a disposizione dei clienti che premendo attiveranno la vibrazione sui braccialetti di più commessi.

Come funziona il “Calling System” lo spiega l’azienda stessa nel verbale dell’accordo di Piacenza che recita così: “Una volta scattato il richiamo, all’intervento del primo addetto vendita, tramite il solito pulsante, la chiamata verrà chiusa avvertendo tutti gli altri che la richiesta del cliente è stata soddisfatta”. 

Giuliano Zuavi della Filcams di Piacenza, interpellato in merito, ha risposto di non essere a conoscenza di irregolarità legate all’accordo: “Faremo ulteriori verifiche”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.