Violenza sessuale sul treno, il latitante di Alseno bloccato a L’Aquila 

Il 26enne era stato condannato a 5 anni e 4 mjesi di carcere

Una violenza sessuale consumata su un convoglio del treno Milano- Bologna, ai danni di una giovane viaggiatrice: il grave episodio era accaduto il 7 aprile 2012 e per quei fatti erano state arrestate due persone, tra le quali un giovane romeno di Alseno (Piacenza).

Il ragazzo, oggi 26enne, era stato arrestato per violenza sessuale in concorso e condannato dal tribunale di Lodi.

La sentenza è diventata definitiva il 27 gennaio 2015, ma il 26enne si è reso irreperibile.

Nei giorni scorsi il latitante è stato sorpreso dagli uomini della questura di L’Aquila mentre si aggirava per la città. Il latitante è stato bloccato e condotto in carcere, dove sconterà una pena di 5 anni e 4 mesi di carcere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.