Anche Piacenza alla Commemorazione dei Caduti di Carzole di Coduro

A rappresentare l’Amministrazione, l’assessora Giulia Piroli, con il Gonfalone della città accompagnato dagli agenti della Polizia Municipale

Più informazioni su

Anche il Comune di Piacenza ha partecipato domenica alla commemorazione dei Caduti degli eccidi di via Baracca e di Carzole di Coduro, nel Fidentino. A rappresentare l’Amministrazione, l’assessora Giulia Piroli, con il Gonfalone della città accompagnato dagli agenti della Polizia Municipale.

“Commemorare questa strage – ha sottolineato Giulia Piroli – rappresenta un dovere per noi amministratori, ma anche grande un onore, soprattutto in questo momento storico pieno di rigurgiti neofascisti e di odiosi razzismi”.

Giulia Piroli ha ribadito inoltre che tre piacentini furono uccisi dai nazifascismi, Luciano Bertè, Primo Guerzoni (cui sono dedicate due vie cittadine) ed Eusebio Saletti: “Ricordarli è un dovere e un tributo che rende onore a tutti i Caduti per la libertà e la democrazia. Le celebrazioni previste per il 70º anniversario della Liberazione – ha concluso l’assessora Piroli –  devono rappresentare un’opportunità anche per le giovani generazioni, perché conoscano la verità su quei fatti e rivivano gli anni della Resistenza attraverso le testimonianze dei protagonisti. Voglio ricordare una frase di Gianluca Foglia, lo scorso anno a Piacenza per uno spettacolo riservato alle scuole medie sulle donne nella Resistenza, la storia non si insegna, si trasmette”. Erano presenti anche Augusto Bottioni, assessore del Comune di Fiorenzuola e una rappresentanza civica del Comune di Farini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.