Borgotrebbia, pedibus al via alla scuola primaria XXV Aprile  foto

La primaria partecipa al progetto triennale Ecogeneration

Più informazioni su

E’ iniziato questa mattina, lunedì 2 marzo, anche per la primaria XXV Aprile di Borgotrebbia (Piacenza), il percorso del Pedibus: sono 44, gli alunni che hanno risposto all’appello di Ceas Infoambiente per l’avvio del progetto anche nella loro scuola, accompagnati da 16 adulti – genitori, nonni, abitanti del quartiere – iscrittisi come volontari al bando “Attiviamoci per Piacenza” per due linee distinte, una in partenza all’angolo tra via Trebbia e via Ricchetti, l’altra dal parcheggio adiacente al sottopasso, all’altezza del civico 16 di via Trebbia.

La primaria XXV Aprile, che sta partecipando al progetto triennale Ecogeneration di Legambiente per diventare presidio territoriale di buona pratiche in materia di sostenibilità, ha attivato in maniera strutturata il Pedibus stamani – alla presenza degli assessori all’Ambiente e alle Politiche Scolastiche, Giorgio Cisini e Giulia Piroli – dopo alcune settimane di sperimentazione, andando così ad aggiungersi alle scuole Pezzani, Caduti sul Lavoro, Mazzini, Giordani e don Minzoni.

L’appuntamento odierno è stato occasione anche per segnare l’inizio del concorso “Raccogliamo le miglia verdi”, progetto educativo promosso da Ceas Infoambiente e giunto alla 10° edizione, che impegnerà settanta classi di dodici istituti in una gara di comportamenti ecosostenibili riguardanti la produzione di rifiuti, lo spreco idrico ed energetico, la mobilità sostenibile, sia in ambito che domestico.

Queste le primarie coinvolte: Caduti sul Lavoro, De Gasperi, Don Minzoni, Giordani, Mazzini, Pezzani, Sant’Antonio, San Lazzaro, Taverna, Vittorino da Feltre, Due Giugno e XXV Aprile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.