Caos Parma, il Comune offre il Garilli. Contrari i calciatori

Piacenza mette a disposizione lo stadio Garilli per le partite del Parma, ma la soluzione difficilmente si concretizzerà. E’ quanto emerge nelle ultime ore dalla città ducale, dove ormai da giorni regna il caos sulla società del neopresidente Manenti

Più informazioni su

Piacenza mette a disposizione lo stadio Garilli per le partite del Parma, ma la soluzione difficilmente si concretizzerà. E’ quanto emerge nelle ultime ore dalla città ducale, dove ormai da giorni regna il caos attorno alla società del neopresidente Manenti.

L’assessore al Bilancio del Comune Marco Ferretti ha reso noto come il Parma Fc dal 2011 non abbia mai pagato l’affitto dello stadio Tardini, nonostante gli svariati solleciti di pagamento, tanto meno le imposte di pubblicità oltre all’impiego dei pullman della società di trasporti Tep. Intanto il sindaco Federico Pizzarotti sta valutando la possibilità di ritornare in campo al Tardini con lo stadio in gestione a una società terza; Parmainfrastrutture, la società partecipata del comune che ha in proprietà l’impianto sportivo parmigiano, potrebbe revocare la concessione dello stadio al Parma ed affidarlo ad un altro ente in grado di sopperire alle spese per le partite che restano alla fine del campionato.

L’amministrazione comunale di Piacenza si è fatta avanti per aiutare i “cugini”, offrendo la disponibilità dello stadio Garilli per le gare interne del Parma; l’ipotesi, a quanto si apprende, sarebbe scarsamente percorribile e non soddisferebbe in primis i giocatori che hanno già negato la propria disponibilità alla disputa di un incontro (Parma-Udinese) senza il pubblico del Tardini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.