Quantcast

Crescono le vendite in Usa, nuovo stabilimento a New York per Nordmeccanica

L’azienda piacentina della famiglia Cerciello, leader mondiale nelle macchine per la produzione di film plastici, nel primo trimestre dell’anno è già in grado di proiettare le vendite in Nord America in crescita del 10-12% rispetto al 2014

Più informazioni su

Boom di vendite in Usa e Canada per Nordmeccanica. L’azienda piacentina della famiglia Cerciello, leader mondiale nelle macchine per la produzione di film plastici, nel primo trimestre dell’anno è già in grado di proiettare le vendite in Nord America in crescita del 10-12% rispetto al 2014.

Un mercato, dove negli ultimi anni il fatturato della società è cresciuto costantemente di oltre il 15% annuo, che nel 2014 ha inciso per il 12% su un fatturato complessivo dell’azienda di 100 milioni di euro. “Una quota – spiega il presidente Antonio Cerciello – che contiamo di confermare o accrescere nel 2015”. E proprio in America, alla porte di New York, Nordmeccanica ha inaugurato un nuovo stabilimento di 1000 mq.; un investimento da 1,5 milioni di euro che si aggiunge a quello, già attivo dal 2001, di Long Island.

In Usa e Canada, sono clienti di Nordmeccanica alcuni tra i maggiori produttori mondiali di film plastici e imballaggi flessibili che, grazie alle apparecchiature made in Italy, realizzano fogli e pellicole a più strati capaci di garantire chiusura ermetica, igienicità totale e resistenza alla movimentazione, che vengono utilizzati per le confezioni alimentari e farmaceutiche e per produzioni ad alta tecnologia, come abbigliamento tecnico, sistemi di blindatura.

Complessivamente Nordmeccanica Spa conta cinque stabilimenti (tre in Italia, uno in Cina e uno negli Stati Uniti), due sedi dirette, in India e Argentina, e una rete di rappresentanze che copre 87 paesi del mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.