Quantcast

La Lega contro Renzi: “Per far sparire la criminalità, depenalizza i reati”

"La vergognosa depenalizzazione che il governo vuol far passare per “snellire la giustizia” - afferma il Carroccio - si abbatterà ancora una volta sui cittadini"

Più informazioni su

“Renzi, come un prestigiatore, i problemi non li affronta, ma li fa sparire. Nell’attesa di vedere spuntare per miracolo centinaia di migliaia di posti di lavoro grazie al Jobs act – per ora ci sono solo i centomila precari della scuola, cioè posti pubblici e l’aumento di altri 27 miliardi del debito dal 2010, sempre pubblico – il “mago” della politica prova a far sparire la criminalità”. Lo afferma la Lega Nord di Piacenza: “Al governo nulla importa che anche i poliziotti di Perugia, dopo che un ragazzo è stato sgozzato in strada da un marocchino ubriaco, dicano che “lo Stato ha perso il controllo” come avevano fatto alcuni sindacati piacentini dopo l’imprenditore rapinato e minacciato con una pistola alla tempia a La Verza”.

“La vergognosa depenalizzazione che il governo vuol far passare per “snellire la giustizia” – aggiungono – si abbatterà ancora una volta sui cittadini, senza una sicurezza degna di questo nome, tassati come non mai, con la disoccupazione più alta dal dopoguerra, con intere regioni in mano a mafia, camorra e ‘ndrangheta”.

“La depenalizzazione proposta dall’impalpabile ed evanescente ministro Andrea Orlando – afferma Pietro Pisani, segretario provinciale del Carroccio – è appoggiata dal partito statalista che sostiene il Pd, cioè Ncd con il suo leader Angelino Alfano. La riforma vuole cancellare alcuni reati – con pena massima di 5 anni – e al posto della galera propone una sanzione amministrativa». Immaginate voi, se lo Stato riuscirà a far pagare una multa a ladri provenienti dall’Est o dal Nordafrica… Immaginiamo già che questa notizia starà facendo il giro tra la feccia di certi Paesi con un messaggio chiaro: in Italia tutto è permesso, anche l’illecito, non si paga nulla. Al massimo una multa. Intanto, in Parlamento le legge anticorruzione è ferma da più di due anni e a Caserta, abbiamo visto come un funzionario della Asl aveva dato un ufficio dell’ospedale a un camorrista al quale si rivolgevano imprenditori per avere appalti. Carcere? Macché, una bella contravvenzione e, per Renzi, diventeranno tutti cittadini modello!”

“Non solo i cittadini non avranno più giustizia per furti, danneggiamenti, truffe, lesioni (nemmeno i poliziotti vedranno finire in carcere chi resisterà loro con calci e pugni, come invece accade nel Nord Europa) ma anche l’economia subirà colpi tremendi. Il tanto sbandierato – a parole – Made in Italy diventerà un bersaglio per quanti speculano sulle nostre produzioni di eccellenza. Quindi, solo una multa per chi commercerà sostanze alimentari nocive, per chi taroccherà le indicazioni geografiche e le denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari, per chi introdurrà nello Stato prodotti falsi. Ma non solo, il colpo di spugna riguarderà anche la frode in commercio, l’accesso abusivo ai vostri computer, l’esercizio abusivo di una professione, la frode in commercio e contro le industrie”.

“E’ un po’ – conclude – come se il Governo a fronte di un elevato numero di anziani decidesse di eliminare – per snellire i cuoi conti – tutti quelli compresi tra 80 e 85 anni.  Ormai. La legalità sta morendo e il Pd sta preparando il funerale”. La Lega Nord chiede “ai piacentini volenterosi di leggere l’elenco – che fa rabbrividire – dei reati per i quali la parola giustizia resterà soltanto una parola”.

Abbandono di persone minori o incapaci – art.591 c.p. co.1
– Abusivo esercizio di una professione – art 348
– Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina – art.571 c.p.
– Abuso d’ufficio – art.323 c.p.
– Accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico – art.615 ter
– Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali. Sabotaggio – art.508 c.p.
– Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute – art.441 c.p.
– Appropriazione indebita – art.646 c.p.
– Arresto illegale – art.606 c.p.
– Assistenza agli associati (anche mafiosi) – art.418 co.1 c.p.
– Attentato a impianti di pubblica utilità – art.420 c.p.
– Attentati alla sicurezza dei trasporti – art.432 c.p.
– Atti osceni – art.527 c.p.
– Atti persecutori (stalking) – art.612 bis co.1
– Commercio o somministrazione di medicinali guasti – art.443 c.p.
– Commercio di sostanze alimentari nocive – art.444 c.p.
– Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari – art.517 quater
– Corruzione di minorenne – art.609 quinquies co.1 c.p.
– Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi – art.434 co.1 c.p.
– Corruzione – art-318 c.p.
– Danneggiamento – art.635 c.p.
– Danneggiamento a seguito d’incendio – art.423 c.p.
– Danneggiamento seguito da inondazione,frana valanga – art.427 co.1 c.p.
– Danneggiamento di informazioni e programmi informatici – art.635 bis c.p.
– Danneggiamento di sistemi informatici o telematici – art.635 quater c.p.
– Detenzione di materiale pornografico – art.600 quater c.p.
– Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi – art.632 c.p.
– Diffamazione – art. 595 c.p.
– Divieto di combattimento tra animali – art.544 quinquies
– Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza – artt.392-393 c.p.
– Evasione – art 385 c.p.
– Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti – art.435 c.p.
– False informazioni al P.M. – art.371 bis
– Falsità materiale del P.U. – art.477 c.p.
– Favoreggiamento personale – art-378 c.p.
– Favoreggiamento reale art.379 c.p.
– Frode informatica – art.640ter co.1-2 c.p.
– Frode in emigrazione art.645 c.p.co.1
– Frode nelle pubbliche forniture – art.356
– Frode processuale – art.374 c.p.
– Frodi contro le industrie nazionali – art.514 c.p.
– Frode nell’esercizio del commercio – art.515 c.p.
– Furto – art.624 c.p.
– Gioco d’azzardo – art.718-719 c.p.
– Impiego dei minori nell’accattonaggio – art.600 octies c.p.
– Incesto – art.564 1 co. C.p.
– Inadempimento di contratti di pubbliche forniture art.355 c.p.
– Indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato – art 316 ter
– Ingiuria – art.594 c.p.
– Ingresso abusivo nel fondo altrui – art.637 c.p.
– Insolvenza fraudolenta – art.641 c.p.
– Interferenze illecite nella vita privata – art. 615 bis
– Interruzione di pubblico servizio – art.331 c.p.
– Intralcio alla giustizia – art.377 c.p.
– Introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi – art.474 c.p.
– Introduzione o abbandono di animali nel fondo altrui – art.636 c.p.
– Invasione di terreni o edifici – art.633 c.p.
– Istigazione a delinquere – art.414 c.p.
– Istigazione a disobbedire alle leggi – art.415 c.p.
– Lesione personale – art.582 c.p.
– Lesioni personali colpose art.590 c.p.
– Maltrattamento di animali – art.544 ter
– Malversazione a danno dei privati – art.315 c.p.
– Malversazione a danno dello Stato – art.316 bis
– Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice – art.388 c.p.
– Manovre speculative su merci – art.501 bis c.p.
– Millantato credito – art.346 c.p.
– Minaccia – art. 612 c.p.
– Occultamento di cadavere – art.412 c.p.
– Oltraggio a P.U. – art.341 bis
– Oltraggio a un magistrato in udienza art.343 c.p.
– Omessa denuncia di reato da parte del P.U. – art.361
– Omicidio colposo – art.589 c.p. co.1
– Omissione di referto – art.365 c.p.
– Omissione di soccorso – art. 593 c.p.
– Patrocinio o consulenza infedele – art.380 c.p.
– Peculato mediante profitto dell’errore altrui – art.316 c.p.
– Percosse – art. 581 c.p.
– Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi – art.497 bis co.1.
– Procurata evasione – art.386 co.1
– Procurata inosservanza di pena – art.390 c.p.
– Resistenza a P.U. – art. 337 c.p.
– Rialzo e ribasso fraudolento di prezzi sul pubblico mercato o nelle borse di commercio – art.501 c.p.
– Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro – art.437 c.p.
– Rivelazione ed utilizzazione di segreti d’ufficio – art.326 c.p.
– Rivelazione di segreti inerenti ad un procedimento penale – art.379 bis
– Rifiuto di atti d’ufficio. Omissione – art.328 c.p.
– Rissa – art.588 c.p.
– Simulazione di reato – art.367 c.p.
– Sostituzione di persona – art.494 c.p.
– Sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro – art.334 c.p.
– Sottrazione di persone incapaci – art.574 c.p.
– Sottrazione e trattenimento di minori all’estero – art.574 bis
– Stato d’incapacità procurato mediante violenza – art. 613 c.p.
– Traffico d’influenze illecite – art.346 bis
– Truffa – art.640 c.p.
– Turbata libertà degli incanti – art.353
– Turbativa violenta del possesso di cose immobili – art.634 c.p.
– Usurpazione di funzioni pubbliche – art.347
– Uccisione di animali – art.544 bis
– Uccisione o danneggiamento di animali altrui – art.638 c.p.
– Vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine – art.516 c.p.
– Vilipendio delle tombe – art.408
– Vilipendio di cadavere – art.410 co.1
– Violazione, sottrazione e soppressione di corrispondenza – art 616 c.p.
– Violazione di domicilio art.614 c.p.
– Violazione di domicilio commessa dal P.U. – art. 615 c.p.
– Violazione di sepolcro – art.407 c.p.
– Violazione di sigilli art.349
– Violazione degli obblighi di assistenza familiare – art.570 c.p.
– Violenza o minaccia a P.U. art.336 c.p.
– Violenza privata – art.610 c.p.
– Violenza o minaccia per costringere taluno a commettere un reato – art.611 c.p.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.