Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Affrontare la crisi con il welfare generativo. Incontro in Cattolica

Tra gli interventi anche quello dell’On. Vanna Iori (Camera dei Deputati), che approfondirà sia dal punto di vista teorico che da quello metodologico il Welfare Generativo

Più informazioni su

I bambini e i ragazzi sono le fasce sociali più colpite dalla recessione. Basti ricordare che i bambini a rischio di povertà ed esclusione sociale in Europa sono 27 milioni, cresciuti di quasi 1 milione in 4 anni (dal 2008 al 2012). 1 bambino italiano su 4 vive in condizioni abitative inadeguate e, secondo i  dati Istat pubblicati anche da Save the children a luglio 2014, 1.434.000 bambini in  Italia – pari al 13,8%, più di un bambino su 7- vivono in condizioni di povertà assoluta.

Si partirà da questi dati lunedì prossimo 4 maggio 2015, dalle 9, nella sala Piana dell’Università Cattolica di Piacenza, per affrontare il tema “Rigenerarsi in tempo di crisi. Le potenzialità del Welfare Generativo” nel corso del seminario, aperto a tutti gli interessati, promosso dalla facoltà di Scienze della formazione. Tra gli interventi anche quello dell’On. Vanna Iori (Camera dei Deputati), che approfondirà sia dal punto di vista teorico che da quello metodologico il Welfare Generativo.

Del resto in un momento di crisi persistente “non basta chiedersi come ridurre le conseguenze negative. E’ necessario che le difficoltà ci guidino verso nuovi modi di coniugare solidarietà e giustizia”, come sottolinea il sociologo Tiziano Vecchiato (Fondazione Zancan, Padova), uno degli altri relatori del workshop di lunedì prossimo.

Il Welfare Generativo rappresenta un orientamento innovativo nella politica dei servizi, atto a rigenerare e moltiplicare le risorse a fronte della razionalizzazione dei costi e della contrazione degli investimenti. L’incontro metterà a fuoco la prospettiva di un sistema di welfare capace di far fronte al bisogno di sostegno di individui e famiglie, anche nel tempo della crisi, attivando reti di solidarietà e di condivisione della responsabilità. Ma sarà anche possibile verificarne e discuterne la concreta realizzabilità attraverso la presentazione di alcune significative esperienze territoriali, rappresentate da Luciano Schiavone (Città Metropolitana di Milano), Francesco Timpano (Università Cattolica di Piacenza) e Stefano Cugini (Comune di Piacenza).

Si tratta di un primo incontro esplorativo, con l’obiettivo di disseminare nuovi modi di concepire la governance locale e di impostare le politiche sociali, avviando un confronto operativo e foriero di ulteriori collaborazioni. L’iniziativa è aperta e gratuita, ma per ragioni organizzative è gradita la conferma della partecipazione scrivendo all’indirizzo della segreteria di Presidenza di Scienze della formazione: cleonice.sonlieti@unicatt.it  / tel. 0523 599334.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.