Quantcast

Bakery Volley, Pistola “Con Soverato senza paura”

I punti di vantaggio sulla terzultima ora sono solamente tre e Piacenza riposerà l’ultimo turno. La cattiva notizia è che le prossime due partite saranno davvero senza possibilità di appello

Più informazioni su

Piacenza sognava un finale di stagione in pompa magna, senza play out, magari con la possibilità di festeggiare una salvezza di fronte al pubblico di casa. Poi lo schiaffo di Olbia, che riporta tutti per terra. I punti di vantaggio sulla terzultima ora sono solamente tre e Piacenza riposerà l’ultimo turno. La cattiva notizia è che le prossime due partite saranno davvero senza possibilità di appello e fallire ora potrebbe voler dire gettare all’aria quanto di buono costruito in questi mesi.

La buona notizia è che in questo sprint finale Piacenza, partendo davanti alle altre, sarà ancora artefice del suo destino. In più le ragazze di Pistola hanno dimostrato nel corso degli ultimi tre mesi di avere una peculiarità ben precisa: quella di reagire alle difficoltà, anche a quelle apparentemente più insormontabili.

Il problema principale per il tecnico da qui in avanti sarà quello di gestire la pressione: la Pallavolo Piacentina ammazza grandi, infatti, paradossalmente, fatica molto di più negli scontri diretti. Sabato pomeriggio, alle 18, al PalaBakery arriva Soverato e Piacenza avrà un solo risultato utile per evitare le sabbie mobili di fondo classifica e voltare subito pagina.

Servirà tutto il calore dei tifosi che nel corso dell’anno sono cresciuti sia in numero che in affetto. Servirà soprattutto dimenticarsi dell’importanza della partita per ritrovare quello spirito sbarazzino ed irriverente che questa squadra ha avuto contro le big della categoria. Servirà tornare a giocare a pallavolo, cosa che questa squadra, quando ha la mente sgombra, ha dimostrato di saper fare ad altissimo livello. 

Cosa non è andato nella gara con Olbia?
Sicuramente non hanno funzionato alcuni aspetti tecnici, ma di base quello che è mancato è l’atteggiamento. Non ho visto l’approccio alla partita che la squadra dovrebbe avere per i match così importanti: siamo stati troppo timorosi, troppo poco aggressivi, contro un avversario che al contrario ha provato a metterci in difficoltà in tutti i modi. Non mi è piaciuto per niente vedere questa “paura” nelle mie giocatrici.

Dopo il primo set avete subito un contraccolpo psicologico?
Nel primo set eravamo partiti malissimo. In un secondo tempo la squadra era tornata a giocare sui suoi livelli, ma nel finale ha avuto grossi demeriti: avevamo la possibilità di passare in vantaggio e di trovare più fiducia, invece abbiamo commesso diverse ingenuità e le abbiamo pagate care anche nel parziale successivo. Anche nel finale del terzo set, dove abbiamo giocato leggermente meglio, ci è mancata la voglia di osare.

Quanto conta in questo momento il calendario nella corsa salvezza?
Conta, ma fino a un certo punto. Adesso l’unica cosa che conta davvero è ritrovare il coraggio di osare e di rischiare, perché tutte le altre squadre in questo momento stanno dando il 100%. Non ci regalerà niente nessuno, per questo dobbiamo imparare in fretta a gestire la pressione degli scontri diretti. 

Come gestire la pressione dello scontro diretto?
Non c’è una ricetta. Dobbiamo trovare la consapevolezza del fatto che se vogliamo restare in questa categoria dobbiamo giocare in un’altra maniera queste partite: purtroppo abbiamo subito la lezione più di una volta. Adesso non ci saranno più attenuanti, non ci sarà più possibilità di ritorno. O iniziamo a giocare gli scontri diretti, oppure non ci meritiamo la salvezza.

Il fatto che Soverato si sia allontanata dalla zona rossa può essere un piccolo vantaggio?
Non penso perché Soverato ha nel mirino i play off e verrà al PalaBakery per provare a fare i 3 punti. Sarà un’altra partita sui livelli di quella di Olbia, speriamo sia diverso l’approccio della squadra. 

L’ultima partita in casa. Cosa ti aspetti dai tifosi di Piacenza?
Spero che ci continuino a sostenere e che ci siano ancora vicini come hanno nelle ultime partite, ma sono sicuro che ancora una volta ci daranno una grossa mano, come hanno fatto nell’arco di tutta la stagione. Speriamo di poter ripagare il loro affetto con una bella prestazione.

Le gare dell’11esima giornata di ritorno di regular season
Bakery Piacenza – Volley Soverato
Saugella Team Monza – Club Italia 3-1
Volley Caserta – Riso Scotti Pavia
Volksbank Sudtirol Bolzano – Lardini Filottrano
Obiettivo Risarcimento Vicenza – Entu Olbia
Delta Informatica Trentino – Corpora Aversa

CLASSIFICA
Bolzano 54
Monza 49
Vicenza 46
Trento 40
Rovigo 36
Club Italia 31
Aversa 31
Pavia 28
Soverato 27
Piacenza 23
Caserta 18
Olbia 17
Filottrano 14

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.