Quantcast

Cambio di appalto, Cobas in sciopero alla Scerni logistic

Sciopero alla Scerni logistic di Piacenza, i lavoratori aderenti al Si Cobas protestano dopo il cambio di appalto. Di seguito il comunicato integrale del sindacato autonomo.

Più informazioni su

Sciopero alla Scerni logistic di Piacenza, i lavoratori aderenti al Si Cobas protestano dopo il cambio di appalto. Di seguito il comunicato integrale del sindacato autonomo.
 
Da oggi i lavoratori operanti presso la Scerni Logistics di Piacenza sono in sciopero.
Alla Scerni logistic, con contratto in scadenza al 30 giugno 2015 con Conforama Italia S.p.A per la fornitura di servizi logistici, subentrerà, in via anticipata, ossia dal 2 maggio, la FERCAM che si è aggiudicata l’appalto mesi or sono. La comunicazione di questo passaggio è stata fatta ai lavoratori ed al SI.COBAS solo a ridosso del previsto subentro.

Conforama, quindi, pur decidendo di rimanere sul territorio piacentino e di avvalersi dello stesso hub per espletare i servizi logistici attraverso il nuovo operatore che si è aggiudicato il tender, non ha ritenuto necesario dare garanzie di salvaguardia sociale degli attuali livelli occupazionali e delle professionalità acquisite dai lavoratori. Nè, in tal senso, sono arrivate garanzie da FERCAM e dalla cooperativa EUROCOM che attualmente gestisce operativamente i servizi logistici dell’hub per conto di SCERNI (il cui contratto scade a fine giugno) e che sta, in questi giorni, perfezionando un accordo con FERCAM.

Visto la tendenza al massimo ribasso insita nelle gare di appalto e conoscendo il collaudato sistema di penalizzazione salariale che viene impropriamente e diffusamente applicato nel mondo della logistica che scrarica sui lavoratori le conseguenze di tariffe di appalto improponibili a corrispondere i minimi contrattuali previsti dal CCNL di settore, con lo sciopero di oggi si apre lo stato di agitazione che, mentre solleva il problema rendendolo di dominio pubblico, da il via ad un’iniziativa sindacale che non rimarrà ferma davanti l’Hub di Piacenza.
In assenza di precise garanzie di salvaguardia sociale dei livelli occupazionali la lotta contro ipotesi e processi di ristrutturazioni che mortificano la condizione degli operai attualmente impiegati nell’Hub sarà foriera di iniziative sindacali a 360 gradi verso la controparte nel suo complesso.
 
Sindacato Intercategoriale Cobas

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.