Quantcast

Crisi Copra, l’appello dei tifosi agli imprenditori: “Salvate un’eccellenza”

Lettera aperta a firma dei "Lupi Biancorossi e tutti i tifosi del Palabanca", scritta in un momento di totale incertezza sul futuro societario della Copra Volley, che ha da poco terminato una stagione decisamente travagliata e potrebbe chiudere i battenti.

Più informazioni su

“Ci risiamo: è passato solo un anno ed a Piacenza si torna a parlare di chiusura della squadra di volley. Ma a differenza dello scorso anno, non possiamo esimerci dal fare alcune considerazioni”. Inizia così la lettera aperta a firma dei “Lupi Biancorossi e tutti i tifosi del Palabanca” scritta in un momento di totale incertezza sul futuro societario della Copra Volley, che ha da poco terminato una stagione decisamente travagliata e potrebbe chiudere definitivamente i battenti. I supporters biancorossi lanciano un appello agli imprenditori locali per salvare quella che, senza tema di smentita, viene definita una “eccellenza sportiva” per la nostra città. Di seguito il testo della lettera.

Ci risiamo: è passato solo un anno ed a Piacenza si torna a parlare di chiusura della squadra di volley. Ma a differenza dello scorso anno, non possiamo esimerci dal fare alcune considerazioni. La vicina Parma sta vivendo una situazione simile alla nostra con l’amatissima squadra di calcio, ma le similitudini finiscono qui; infatti, i giornali danno grande risalto alla questione, il Sindaco si sta spendendo in prima persona per non privare la città della sua squadra e la Lega Calcio ha varato un piano di salvataggio della società.

Di noi non una parola sui giornali nazionali ed in TV; d’altra parte, questa settimana sono tutti concentrati a scovare le motivazioni sociologiche degli striscioni apparsi nella curva della Roma….

Alla Lega Volley dobbiamo, invece riconoscere una certa coerenza: non ha battuto ciglio alla chiusura di Treviso, ha assistito immobile all’agonia di Montichiari, non si è scomposta lo scorso anno quando ha chiuso Cuneo; ci aspettiamo che la chiusura di Piacenza le provocherà al massimo un leggero mal di testa. Non basta cambiare il nome al campionato per invertire la tendenza!

Il nostro Sindaco, persona stimatissima, tiene come al solito il profilo basso e continua a preferire i sussurri alle grida, ma quando la situazione si fa disperata alzare la voce diventa una necessità.

In questo scenario desolante uno spiraglio di ottimismo esiste ed è rappresentato dagli imprenditori piacentini; molti di loro impiegano ingenti capitali in diverse realtà sportive cittadine. Siamo consapevoli che ogni sport sia meritevole di tutela, ma la crisi economica impone delle scelte e salvare le eccellenze appare la scelta migliore. A Piacenza l’eccellenza sportiva è da anni rappresentata dal volley, la stampa locale dà sempre grande risalto al nostro sport, il Copra è amatissimo e quello che è successo al Palabanca sabato sera ne è l’ennesima dimostrazione; la squadra di volley è conosciuta da tutti in città, anche da quelli che non sanno neppure dov’è il Palabanca.

Il Presidente Molinaroli ha assicurato la sua collaborazione per la soluzione del problema e noi siamo sicuri che onorerà il proposito e che farà di tutto perché Piacenza continui ad avere la sua squadra. Se malgrado le nostre speranze Copra Volley chiuderà, vi chiediamo un’ultima cortesia: risparmiateci dalle dichiarazioni ipocrite che parlano di occasioni mancate e di che peccato sia aver perso una realtà sportiva tanto bella e pulita, perché noi siamo sì “gente di volley” ma pur sempre tifosi e di parole a cui non seguono mai i fatti ne abbiamo le tasche piene!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.