Quantcast

Da studente a responsabile servizio prevenzione, attestati per 34 studenti foto

Il progetto “Da studente a RSPP” nasce con l'obiettivo di offrire agli studenti un percorso formativo di qualità sulla sicurezza sul lavoro, aggiuntivo rispetto al normale programma didattico

Più informazioni su

Il progetto “Da studente a RSPP”, promosso da Provincia, Inail, Ausl, Assoservizi (Confindustria), Ente Scuola Edile e ISII Marconi, giunto alla terza edizione, nasce con l’obiettivo di offrire agli studenti un percorso formativo di qualità sulla sicurezza sul lavoro, aggiuntivo rispetto al normale programma didattico, in grado di costituire una preparazione spendibile dai giovani per l’inserimento nel mercato del lavoro, nel caso specifico nel settore manifatturiero.
 

Il progetto si rivolge agli studenti dello “ISII Marconi – Leonardo da Vinci” di Piacenza (delle classi quarta e quinta) ed ai docenti che hanno svolto attività di tutoraggio partecipando al percorso stesso. Si articola in tre moduli: modulo A (28 ore) – corso base e propedeutico agli altri due moduli; modulo B (48 ore) sui rischi specifici (conseguiti i quali si diventa ASPP – addetto servizio di prevenzione e protezione) e modulo C (24 ore) – corso di specializzazione obbligatorio sugli aspetti organizzativi e gestionali per svolgere, una volta diplomati, le funzioni di RSPP – responsabile del servizio di prevenzione e protezione.
 

Sono 34 gli studenti dell’ISII Marconi-L. Da Vinci che hanno concluso la prima parte del percorso formativo previsto dal progetto “Da studente a RSPP” acquisendo conoscenze ed abilità di ASPP – addetto servizio di prevenzione e protezione. Questa mattina i ragazzi ed i docenti che hanno partecipato al progetto hanno ricevuto gli attestati di frequenza dei primi due moduli del percorso nella sede della Provincia in via Garibaldi.
 

“Ritengo che compito fondamentale delle Istituzioni” – ha spiegato la Consigliera con delega al lavoro Paola Galvani – “sia quello di farsi portatori dei valori della sicurezza sul lavoro in ottica di prevenzione. Come Provincia crediamo ed abbiamo investito nell’attività di promozione, sensibilizzazione e diffusione di una cultura della sicurezza sul lavoro. Il nostro intento, in particolare in questo progetto, è stato quello proprio di accompagnare i ragazzi nel cammino verso la cultura della sicurezza”.
 

Hanno effettuato la consegna degli attestati: la Consigliera Provinciale con delega al lavoro e formazione Paola Galvani, la dott.ssa Manuela Moreni, dirigente del Settore Formazione e Lavoro. Servizi alla persona e alla comunità, la dott.ssa Cinzia D’Imporzano della sede Inail di Piacenza, il dott. Alessandro Molinari di Confindustria, il dott. Filippo Cella, presidente di Ente Scuola Edile e l’arch. Cristina Bianchi direttore di Ente Scuola Edile, il professore delegato dal Dirigente scolastico Prof. Giampaolo Carini ed un rappresentante dell’AUSL di Piacenza.
 

In allegato l’elenco dei partecipanti che hanno ricevuto l’attestato di frequenza dei moduli A e B del progetto.
 

Partecipanti modulo A

Partecipanti modulo B

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.