Quantcast

Il Piacenza ospite del Celtic. In programma amichevole a luglio

Una delegazione del Piacenza Calcio 1919 è stata invitata e ricevuta nei giorni scorsi dai dirigenti del Celtic Football Club 1888 presso la sede scozzese di Glasgow a Celtic Park

Più informazioni su

Una delegazione del Piacenza Calcio 1919 è stata invitata e ricevuta nei giorni scorsi dai dirigenti del Celtic Football Club 1888 presso la sede scozzese di Glasgow a Celtic Park.

Il meeting è avvenuto tra Marco Scianò (D.G), Francesco Guareschi (Coord. Generale del Settore giovanile) e Emilio Gatti (area marketing, rappresentante della presidenza) per il Piacenza Calcio e i dirigenti Andrian Filby (direttore Commerciale e generale del Celtic FC) e Chris McCart (responsabile Academy e Settore giovanile del Celtic FC) per il Celtic Football Club.

Un meeting ricco di contenuti durato alcune ore e culminato con la visione della partita tra Celtic e Kilmarnock. Con Mr. McCart si è parlato di settore giovanile, condividendo strategie e modalità di scouting ed aprendo alla possibilità di uno scambio di giovani prospetti tra i due club con la concreta possibilità di svolgere un periodo di prova ed accrescimento sportivo e culturale per i giovani del nostro settore giovanile. Successivamente con Mr. Filby si sono affrontati diversi temi legati allo sviluppo del brand, all’engagement dei fans, all’importanza dell’identità del club quale leva per sviluppare emozioni, passione, attaccamento: lo sport e il calcio sono questo.

Il Celtic FC ha proposto al Piacenza Calcio di essere ospite a Glasgow i primi di luglio per un’amichevole pre campionato: un’opzione di cui il club biancorosso si dice “altamente onorato e di cui valuterà con grande attenzione la fattibilità in relazione ai propri programmi sportivi che inizieranno dopo la metà di luglio”.

“E’ stata un’occasione- afferma il DG Marco Scianò- di conoscenza, approfondimento e soprattutto è un vero onore poter stringere questa partnership con il Celtic, un legame che da oggi avremo l’obiettivo di sviluppare e far fruttare. Il nome Piacenza Calcio anche a queste latitudini è ben conosciuto e ha un’ottima reputazione. Siamo sicuramente una società giovane e di certo non abbiamo l’entità del Celtic che è uno dei 5 top club d’Europa, ma credo dobbiamo puntiamo al meglio e guardiamo in alto rimanendo con i piedi per terra, costruendo una nostra grande identità di club. Il Celtic ha una metodologia di lavoro di altissimo valore, dal settore giovanile alla prima squadra. I tifosi sono al primo posto e si respira calcio, emozioni e passioni in ogni istante, tutti i giorni. I nostri tifosi meritano un Piacenza Calcio che riassapori tutti questi valori e molto altro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.