La proprietà edilizia ai tempi della crisi, convegno a Palazzo Galli

Sabato 18 aprile, alle ore 10.30. Parteciperanno come relatori docenti provenienti da diversi atenei italiani e illustri esponenti del mondo professionale

Più informazioni su

Sabato 18 aprile, alle ore 10.30, presso il Salone dei depositanti di Palazzo Galli, concesso dalla Banca di Piacenza, si svolgerà il convegno di studi dal titolo “Contratto e proprietà edilizia ai tempi della crisi”, al quale parteciperanno come relatori docenti provenienti da diversi atenei italiani e illustri esponenti del mondo professionale.

“Per comprendere il significato e lo scopo dell’iniziativa – rileva il prof. Albanese ordinario di Diritto civile nella sede piacentina dell’Università Cattolica e Presidente del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza – occorre partire dalla constatazione che la crisi economico-finanziaria e le conseguenti difficoltà di accedere ai finanziamenti bancari per l’acquisto di immobili, sollecitano sempre più la predisposizione di nuove figure contrattuali che, per un verso, consentano all’acquirente di ottenere immediatamente il godimento della casa dilazionando nel tempo il pagamento del prezzo e, per altro verso, garantiscano il proprietario creditore rispetto a eventuali inadempimenti della controparte rinviando nel tempo il trasferimento della proprietà.” 

Per questo, accanto alle figure tradizionali di vendita a credito disciplinate dal codice civile e agli strumenti contrattuali creati dalla prassi, il legislatore ha recentemente ampliato la gamma delle soluzioni negoziali tra le quali i contraenti possono scegliere. Il prof. Albanese fa tuttavia notare che “l’obiettivo di rilanciare la contrattazione immobiliare, migliorando l’efficienza dei mercati di riferimento, può essere effettivamente raggiunto solo se la maggiore flessibilità delle scelte contrattuali a disposizione dei contraenti non subisca una penalizzazione in termini di trattamento fiscale e che le ragioni che ciascuna parte può vantare nei confronti dell’altra trovino adeguata tutela anche sul piano processuale.”

“Per questa ragione l’Università Cattolica del Sacro Cuore, in quanto istituzione impegnata nella ricerca di soluzioni ai problemi della società – conclude il prof. Albanese -, ha avvertito l’esigenza di promuovere e organizzare, in collaborazione con Confedilizia e con il Consiglio notarile di Piacenza, un Convegno nel quale studiosi e professionisti che operano nel settore del diritto della proprietà immobiliare possano offrire il proprio contributo di idee, esaminando e mettendo a confronto vecchie e nuove fattispecie negoziali da una prospettiva multidisciplinare pronta ad accogliere i diversi punti di vista del diritto civile, del diritto tributario e del diritto processuale civile”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.