Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cooperazione

“My telling”, il videocurriculum per uscire dalla condizione “Neet” foto

Il coraggio di "tirarsi fuori" e mettere in mostra le proprie capacità attraverso un video che sostituisca il classico e curriculum vitae. E' il progetto "My telling" nato in seno alla Cooperativa Tice e presentato a Eataly dalle giovani ideatrici Silvia Bersani e Francesca Derba. 

Più informazioni su

Il coraggio di “tirarsi fuori” e mettere in mostra le proprie capacità attraverso un video che sostituisca il classico e curriculum vitae. E’ il progetto “My telling” nato in seno alla Cooperativa Tice e presentato a Eataly dalle giovani ideatrici Silvia Bersani e Francesca Derba. 

Il Comune di Piacenza ha riconosciuto all’iniziativa un contributo per la sua realizzazione.

Il progetto “My telling” è infatti destinato a dieci under 29 piacentini, appartenenti alla categoria dei “Neet” (Not being in Employment, Education or Training), ovvero disoccupati e al momento neppure interessati alla ricerca di un lavoro, che sono stati messi in contatto con giovani imprenditori (le imprese sono Be wonder, Treenergy, Bionix, Melaggiusti, Elle Estetica, Studio associato Ndr, Luppoleria, Dani Bar, Kadò, Michele Mazzeo). Con l’obiettivo di far conoscere le storie reali di chi il lavoro se l’è inventato.

Il link tra imprenditori e i giovani “Neet” sarà proprio lo Story Telling, ovvero “il raccontarsi in un video” per presentare le proprie capacità e inclinazioni e offrirsi con questa modalità innovativa al mondo del lavoro. 

La professionista e video-giornalista Diletta Grella, formatasi alla Columbia University di New York, insegnerà ai Neet come trasformare il classico curriculum vitae in un video di presentazione di sé stessi da inoltrare alle imprese del territorio. Lo story telling è una delle metodologie più utilizzate nell’ambito della psicologia del lavoro per valutare le proprie attitudini e le aspettative personali aiutando il giovane a capire chi vuole essere. “Si tratta di realizzare un video presentazione di sè – ha specificato – in maniera creativa, questo è un format già richiesto in parecchie imprese ed esistono anche piattaforme per caricare i video sul web. Ai giovani che lavoreranno in coppia, chiederò di mettere coraggio, per tirare fuori le proprie abilità”.

Le vincitrici del bando del Comune di Piacenza, Derba e Bersani, sono cresciute nella cooperativa sociale Tice, e con questo progetto intendono rivoluzionare il sistema tradizionale di presentazione alle imprese: da Curriculum Vitae a Curriculum Vitae Video. Presente anche la presidentessa della cooperativa Tice Francesca Cavallini, che ha sottolineato il valore del progetto: “Se esistono troppi giovani Neet oggi, la colpa è della generazione precedente che ha creato le condizioni per escludere dal mondo del lavoro tante persone. Ma questo progetto indica una strada per reagire in maniera positiva a questa situazione”. 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.