Quantcast

Piacenza Music Pride: intervista a Alberto Fortis

Arriva sul palco del Melville una delle migliori folk band americane, gli Arborea. Con 5 album alle spalle, di cui l’ultimo, “Fortress of the sun” (prodotto dall’etichetta Newyorchese ESP-Disk), nominato tra i migliori album folk del 2013, e diversi tour internazionali fanno tappa per la prima volta a Piacenza, stasera mercoledì 22 aprile dalle 22, sul palco del caffè letterario di San Nicolò. 

Più informazioni su

Nuovo appuntamento con Piacenza Music Pride, portale dedicato alla musica piacentina. Oggi pubblichiamo uno stralcio dell’intervista a Alberto Fortis, protagonista del concerto Anmil del Primo Maggio in piazza Cavalli. 

Emozionato, anzi, emozionatissimo, alle 19 in punto, l’orario definito per l’intervista, chiamo Alberto Fortis.  Telefono occupato.
 “ok aspetto l’sms di linea libera e richiamo e…” non faccio nemmeno in tempo a finire il pensiero che  il cellulare squilla: “Pronto sono Alberto Fortis”

Inizia così una lunga telefonata con uno dei cantautori che hanno accompagnato la mia giovinezza e la mia vita dall’epoca del suo primo album, “Alberto Fortis” appunto, con all’interno le celeberrime “Milano e Vincenzo”, “A voi romani” e “La sedia di Lillà”. Autore anche di uno fra i più visionari album dell’epoca dal titolo “tra demonio e santità”, concept album sull’eterna lotta tra il bene e il male, ma anche di quel grande  album “La grande grotta” nel quale troviamo “Settembre” che sfido chiunque, della mia generazione e quelle successive, a non averla canticchiata almeno una volta.

Continua a leggere su www.piacenzamusicpride.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.