Quantcast

Piacenza Music Pride: Tenebre, roghi e misteri con i Misfatto

Con “Rosencrutz is dead” i Misfatto chiudono il loro viaggio mistico partito con “La chiesa senza tetto” il libro del loro frontman Gabriele Finotti. La band storica di Piacenza, rivoluzionata nel corso degli anni, ripropone i suoni che gli sono più cari, quelli psichedelici, quelli del rock più diretto e del triprock

Più informazioni su

Nuovo appuntamento con Piacenza Music Pride, portale dedicato alla musica piacentina

Con “Rosencrutz is dead” i Misfatto chiudono il loro viaggio mistico partito con “La chiesa senza tetto” il libro del loro frontman Gabriele Finotti. La band storica di Piacenza, rivoluzionata nel corso degli anni, ripropone i suoni che gli sono più cari, quelli psichedelici, quelli del rock più diretto e del triprock.

Come detto sopra, nasce tutto dal libro di Gabriele Gabi Finotti, stampato nel 2013, che si conclude con l’uccisione dell’ultimo dei templari, bruciato al rogo. E’ proprio in questa ambientazione, segreta, scura, notturna, fra misteri e tenebre che passano le tracce e l’essenza dell’ultimo lavoro dei Misfatto.

Continua a leggere su www.piacenzamusicpride.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.