2 Giugno, a Fiorenzuola concerto celebrativo con il trio Betti Zambruno

L’ensemble, presenterà i brani contenuti nel CD “Sguardi”, molto apprezzato in quanto fonde la musica colta, con quella popolare/folk, con il jazz, rileggendo e reinterpretando brani conosciuti e proponendo nuove ed originali composizioni

Più informazioni su

In occasione della festa della Repubblica del due giugno, il Comune di Fiorenzuola organizza, insieme ad Arti e Mestieri, presso il teatro Verdi, alle ore 21,00, un concerto celebrativo. Sul palco il trio Betti Zambruno (voce), Piercarlo Cardinali (chitarra e cornamusa), Gianpiero Malfatto (trombone).

L’ensemble, presenterà i brani contenuti nel CD “Sguardi”, molto apprezzato in quanto fonde la musica colta, con quella popolare/folk, con il jazz, rileggendo e reinterpretando brani conosciuti e proponendo nuove ed originali composizioni. Betti Zambruno, vanta un percorso musicale di tutto rispetto nel corso del quale si è mossa tra vari ambiti artistici, privilegiando in particolare il folk e la musica tradizionale, ed in questo senso vanno citate le sue collaborazioni con numerosi gruppi emergenti.

L’ album “Sguardi” raccoglie dunque una personale selezione di quindici canzoni, incontrate, scoperte ed amate durante il suo percorso musicale. A chiarificare ancor di più lo spirito che anima l’album e lo spettacolo, ci sono anche le note di copertina firmate dalla stessa Zambruno e in cui scrive: “Tante storie e tanta storia si possono raccontare con il canto: basta allargare lo sguardo e ascoltare per capire che la musica ci parla del mondo”.

Emerge così in tutta la sua complessità anche la visione che la stessa cantante piemontese/piacentina (insegna al Liceo Cassinari) ha del fare canzone, sia esso popolare o cantautorale, ciò che è importante è cogliere sempre la storia e le storie che sono dietro ogni canto, e per farlo è necessario volgere lo sguardo ed allargare il proprio orizzonte.

A fianco della Zambruno troviamo due eccellenti musicisti. Piercarlo Cardinali (chitarra e cornamusa), piacentino, fiorenzuolano di nascita, con una lunga ed apprezzata esperienza nel segmento folk/popolare, autore di alcuni brani (ad esempio “Bourée” davvero apprezzabile) che verranno eseguiti nel concerto. Gianpiero Malfatto (trombone), un eccezionale professionista, presente in trasmissioni della Rai, in molti gruppi jazz, tra cui quello di Giorgio Gaslini.

Il gruppo realizza un suono semplice ed allo stesso tempo elegante, molto piacevole ed orecchiabile. Gli arrangiamenti mirano a valorizzare tanto le personalissime timbriche della voce della cantante piemontese/piacentina, quanto la potenza dei testi dei singoli brani. Durante l’ascolto non si può non restare colpiti dal trasporto con cui la Zambruno approcci ogni brano, dandovi un interpretazione profonda, empatica e personale. Non è un caso poi che il disco si regga su una serie di brani dedicati all’universo femminile, in cui incontriamo storie come quella di Anita Garibaldi (“Bruna De Laguna”), e quella tragica della poetessa Alfonsina Storni (“Alfonsina Y El Mar”), ma anche temi come la violenza (“Gli scolari di Tolosa”), l’amore travolgente (“Mon Amant De Saint Jean) e il lavoro (“Le Impirasse”).

A Brillare in modo particolare sono senza dubbio brani tradizionali come “Il Moro Saracino”, “Oh Mia Diletta” e “Madre Crudele”, ma di pregevole fattura è anche lo spaccato dedicato alla canzone d’autore con “Vincenzina e La Fabbrica” di Enzo Jannacci, qui proposta in una versione davvero emozionante. A completare il disco troviamo poi alcuni riferimenti alle passioni musicali della Zambruno, come la musica da ballo nelle eccellenti “Bourée” ed “Esa Musiquita”, il trallallero ligure (“Quarto a-o Ma”), e un tributo alla tradizione piemontese con “El Car DTrasloc” del poeta Giovanni Repetti.

Info e vendita biglietti:
Ufficio del Teatro “Inform’Arti” presso il Teatro G. Verdi di Fiorenzuola d’Arda – aperto dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 12.30 e le sere di spettacolo anche dalle 19.30
Tel: 0523/985253 – 0523/989250 – e-mail: teatroverdi@comune.fiorenzuola.pc.it – cultura@comune.fiorenzuola.pc.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.