Come migliorare i rapporti tra banche e impresa. Lezione in CNA

“E’ sempre più importante - hanno evidenziato i relatori - conoscere le logiche di valutazione e di attribuzione dei rating adottate dalle banche"

Più informazioni su

Aiutare artigiani e piccoli e medi imprenditori a migliorare i propri rapporti con le banche, puntando sui principi basilari di una corretta “educazione finanziaria”. E’ l’obiettivo principale degli incontri informativi recentemente organizzati dal Comitato Impresa Donna e dall’Ufficio Credito di CNA Piacenza, incontri terminati nei giorni scorsi con un seminario specificamente dedicato all’accesso al credito e ai rating finanziari.

Introdotto dal direttore di CNA Piacenza, Enrica Gambazza, e dal presidente di CNA Impresa Donna, Laura Lusignani – che hanno sottolineato la necessità di impreziosire la “cultura d’impresa” con le novità normative che disciplinano il mondo bancario, per rendere più semplici i rapporti tra aziende ed istituti di credito, soprattutto in questo difficile momento ancora segnato da una congiuntura negativa – l’incontro ha visto alternarsi al tavolo dei relatori il dott. Alessandro Castellari, Direttore di distretto Regione centro-nord Area commerciale Piacenza, e il dott. Antonio Silva, Consulente sviluppo Business First di Unicredit. “E’ sempre più importante – hanno evidenziato i relatori – conoscere le logiche di valutazione e di attribuzione dei rating adottate dalle banche”.

“Ci sono delle procedure che consentono agli imprenditori di migliorare i propri profili di merito, e in quest’ottica è importante sapere che l’analisi degli andamentali, cioè delle movimentazioni relative ai propri conti, possono contare più degli insoluti, cioè delle fatture di cui si chiede l’anticipo alle banche e che alla fine risultano non pagate. Altrettanto importanti sono le procedure utilizzate per la gestione degli affidamenti, dato che sulla base della situazione economica complessiva che tiene conto anche del patrimonio sociale dell’imprenditore che chiede un affidamento, viene stilata una sorta di valutazione nell’ambito della Centrale Rischi. La conoscenza di tutte queste procedure e di queste valutazioni, quindi, permette agli imprenditori di migliorare i propri rapporti con gli istituti di credito ma anche di migliorare la gestione della propria azienda”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.