Quantcast

Laboratorio della coca, blitz dei carabinieri di Fiorenzuola. Due arresti

Da quanto si è appreso tutta l'indagine è partita da accertamenti scaturiti a seguito dell'operazione Aemilia, portata a compimento lo scorso gennaio contro la presenza della ’Ndrangheta in Emilia Romagna

Più informazioni su

Un vero e proprio laboratorio casalingo per il taglio e il confezionamento della cocaina. A scoprirlo martedì mattina, all’interno di una villetta di San Marino di Gadesco (Cremona) sono stati al termine di indagini i carabinieri della compagnia di Fiorenzuola, intervenuti insieme ai colleghi della stazione di Vescovato e al Nucleo Cinofil di Bologna.

Due le persone finite in manette a seguito del blitz, originarie del cutrese ma da anni residenti in provincia di Cremona: nell’abitazione i militari hanno recuperato diversi etti di stupefacente e sostanze chimiche, destinati probabilmente a rifornire il mercato dello spaccio del nord Italia. Da quanto si è appreso tutta l’indagine è partita da accertamenti scaturiti a seguito dell’operazione Aemilia, portata a compimento lo scorso gennaio contro la presenza della ’Ndrangheta in Emilia Romagna e che aveva coinvolto anche il territorio piacentino. Maggiori dettagli saranno resi noti nelle prossime ore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.