Al Baciccia concerto di musica jazz della Milestone School of Music

Per l’ultimo appuntamento riguardante i concerti finali della Milestone School of Music si ritorna al Baciccia, il ritrovo letterario di via Dionigi Carli 7 a Piacenza, dove giovedì 25 giugno alle ore 21:30 si esibirà la classe di Musica d’Assieme Jazz gestita durante l’anno scolastico da Gianni Azzali. 

Più informazioni su

Per l’ultimo appuntamento riguardante i concerti finali della Milestone School of Music si ritorna al Baciccia, il ritrovo letterario di via Dionigi Carli 7 a Piacenza, dove giovedì 25 giugno alle ore 21:30 si esibirà la classe di Musica d’Assieme Jazz gestita durante l’anno scolastico da Gianni Azzali.

Si esibiranno alternandosi sul palco le cantanti Monica Agosti e Francesca Bianco, i pianisti Filippo Salerno e Maddalena Schito, i batteristi Luca Mariani e Matteo Mignone. Al basso Nicola Stecconi e ai saxofoni Massimo Dameli, Nico Di Grumo, Pietro Montaldi, Giuseppina Muresu e Andrew Pickering. Un super gruppo che presenterà un repertorio vario, che prevede l’esecuzione di dolci brani come “Lawns” di Carla Bley, “Nature Boy” di Eden Ahbez, per poi passare alla “spigolosità” della scrittura di Charles Mingus con “Remember Rockfeller at Attica” e “Sue’s Changes” o al ritmo be-bop di “Four” (Davis), o al “west coast sound” di “Line for Lyons” del baritonista Gerry Mulligan, per poi presentare un intensa versione di “Mr. PC” di John Coltrane, “Sandu” di Clifford Brown e la struggente “Little Girl Blue” della famosa coppia di compositori Rodgers & Hart chiudendo con l’entusiasmante “Jayne” di Ornette Coleman. Ci sarà spazio anche per un piano trio di Maddalena Schito che presenterà uno tra i brani più belli mai scritti da Antonio Jobim, “Retrato im Branco e Preto” e per “Darn That Dream” di Jimmy Van Heusen eseguito in duo da Filippo Salerno al pianoforte e Gianni Azzali al sax soprano. Un gruppo affiatato, quello gestito da Azzali, che durante l’anno si è impegnato, entrando a fondo nei brani e costruendo una performance che poco ha da invidiare ad un concerto di professionisti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.