Letti di notte, tra musica e parole dal tramonto all’alba

Anche a Piacenza, sabato 20 giugno, ritorna l’appuntamento con “Letti di notte”, che in un gioco letterario tra parole e musica celebrerà quest’anno, dalle 18 in avanti, testi di canzoni o saggi e brani di narrativa che esplorino l’universo di strumenti e pentagramma

Più informazioni su

Anche a Piacenza, sabato 20 giugno, ritorna l’appuntamento con “Letti di notte”, che in un gioco letterario tra parole e musica celebrerà quest’anno, dalle 18 in avanti, testi di canzoni o saggi e brani di narrativa che esplorino l’universo di strumenti e pentagramma. Un’edizione speciale, in sinergia con il Festival “Dal Mississippi al Po”, a cura dell’associazione Letteratura Rinnovabile in collaborazione con l’Amministrazione comunale e numerose istituzioni culturali cittadine.

Al Museo Civico di Storia Naturale, le iniziative della Società Piacentina di Scienze Naturali. Anteprima dedicata ai più piccoli dalle 16 alle 18: letture tratte da “Fiabe e leggende del Po” di Mario Favari, per i bambini dai 3 ai 9 anni, a cura degli operatori didattici della struttura, nell’ambito del progetto “Gioca e impara al Museo” promosso in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano. Dalle 21 alle 23, Giuseppe Romagnoli e Paolo Nuvolati leggeranno brani dal loro libro “Vino al vino: proverbi, tradizioni, enologia”, mentre altri partecipanti alla serata daranno voce a “Marzo” di Gian Carlo Conti (da “Il profumo dei tigli”, edito da Feltrinelli), a “Canzone delle osterie di fuori porta” di Francesco Guccini e a “In taberna quando sumus” dai Carmina Burana.

A Palazzo Farnese, dalle 21 alle 23, serata dedicata al tema della luce, protagonista anche del percorso in Pinacoteca – guidato dalla direttrice Antonella Gigli – alla scoperta di come è cambiato, nel corso dei secoli, l’uso della luce nei dipinti. Durante la visita, lettura a voce alta di brani di Battisti, Mango, Dik Dik, Battiato, Elisa, Formula 3, U2 e Jacques Brel che riportino la luce nei titoli. Non mancherà, anche nella cittadella farnesiana, lo spazio per i bambini, a cura degli studenti dell’Università Cattolica per il progetto Exponiamoci: per la fascia d’età dai 5 ai 10 anni, animazione della fiaba della buonanotte rivisitata, con inizio alle 21, tra suoni della natura, voci di rane e grilli da riprodurre artigianalmente insieme.

Strofe d’autore dalle 21 nei chiostri della Galleria Ricci Oddi, dove i lettori d’eccezione saranno accompagnati dalle note dell’associazione Artemusica, mentre dalle 20.30, al Collegio Alberoni, visita guidata ai due osservatori astronomici (fino a esaurimento dei 100 posti diponibili), con salita alla terrazza del più antico e vista panoramica della città al tramonto, tra letture di canzoni moderne e antiche ispirate alle stelle. Nella sala degli Arazzi, dalle 21.30, pubblico e lettori interpreteranno scritti dedicati agli astri e al cielo, con intermezzi musicali di Elena Gobbi al pianoforte. Dalle 22, conversazione con il presidente del Gruppo Astrofili Danilo Caldini, con proiezione di fotografie del sistema solare e cielo profondo (nebulose, ammassi di stelle, galassie), e durante la serata – alle 20, 21.30, 23 e 24 – visite guidate alla mostra di fotografie astronomiche allestita dal Gruppo Astrofili nella sala Scribani Rossi.

Visita guidata alla Cattedrale di Piacenza dalle 21, sul tema “Urbs beata Jerusalem”, tra canti e preghiere dei pellegrini e fedeli, con lettura di inni tratti dai preziosi codici della “Ecclesia Maior”. Sempre dalle 21, al Piccolo Museo della Poesia di via Pace, a cura di Massimo Silvotti e Stefano Gentile, letture di versi di Leopardi, Corazzini, Rebora, Ungaretti, Montale, Luzi, Sereni, Pasolini e Rosselli (chi fosse interessato può proporre altri autori), mentre la libreria Fahrenheit 451, tra ristoro equo e solidale offerto da La Pecora Nera, proporrà dalle 21.30 letture, improvvisazioni musicali – chiunque è invitato a portare uno strumento acustico – e votazioni del testo più amato, con libri quali premi in palio. Appuntamento dalle 21 alla Bookbank di via San Giovanni, con la mostra “Libri d’altri tempi”, letture ad alta voce e sketch teatrali con Le Stagnotte, Le Vissole, Gli Aristomatti e Rosalba Romani. Testi di canzoni protagonisti anche alla Luppoleria di via Alberoni, dalle 23.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.