Terza prova “Era quella che ci faceva più paura e avevamo ragione!” foto

Terza e ultima prova scritta per i 1900 studenti di Piacenza, impegnati nell'esame di maturità. Oggi è stata la volta della prova multidisciplinare, preparata non dal ministero dell'Istruzione ma dalle singole commissioni d'esame

Più informazioni su

Terza e ultima prova scritta per i 1900 studenti di Piacenza, impegnati nell’esame di maturità. Archiviati lo scritto di italiano, uguale per tutti, e la seconda prova, diversa da indirizzo a indirizzo, oggi è stata la volta della prova multidisciplinare, preparata non dal ministero dell’Istruzione ma dalle singole commissioni d’esame.

Le materie testate non sono più di 5 e i ragazzi dovranno svolgere un elaborato sintetico o rispondere a quesiti a risposta singola o multipla. Il regolamento vuole che le materie scelte siano svelate solo al momento dell’inizio della prova, che avrà come durata circa tre ore.

“Era quella di cui avevamo più paura, e avevamo ragione!” dicono quasi in coro un gruppo di studentesse all’uscita del liceo Colombini. “Era davvero difficile”. 

“La prova riguardava 4 materie, con domande diverse – spiega Laura -, e anche per me era quella più temuta. Complessivamente credo di essermela cavata bene, tra pochi giorni dovrò sostenere anche l’orale, e sono contenta di poter chiudere in fretta l’esame per poter iniziare le mie vacanze”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.