Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Commercialisti, il tirocinio comincia durante gli studi

Anche per il prossimo anno accademico 20152016 l’Università Cattolica del Sacro Cuore ha siglato un accordo con gli Ordini dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, Roma, Piacenza e Cremona, città in cui l’Ateneo è presente con propri campus

Più informazioni su

Anche per il prossimo anno accademico 20152016 l’Università Cattolica del Sacro Cuore ha siglato un accordo con gli Ordini dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano, Roma, Piacenza e Cremona, città in cui l’Ateneo è presente con propri campus.

L’obiettivo è costruire progetti didattici ad hoc per i servizi professionali, sempre più richiesti per sostenere lo sviluppo e la qualità di azione di imprese, aziende, organizzazioni, enti ed istituzioni. Fulcro dell’intesa, che coinvolge le due facoltà di Economia dei  quattro campus dell’Ateneo, è formare giovani professionisti – siano essi commercialisti ed esperti contabili – con le giuste competenze culturali, tecniche, metodologiche tali da rendere più efficace, coerente e diretto l’accesso al mondo del lavoro.

La convenzione è la sintesi degli accordi tra il ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, l’Ordine nazionale e l’Università Cattolica e, per tutti gli studenti che seguiranno i piani di studio, definiti e concordati con le facoltà di Economia dei campus di Milano, di Piacenza, di Cremona e di Roma, prevedono:

per i corsi di laurea triennale:
. l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato dei dottori commercialisti e degli esperti contabili (sezione B),
. la possibilità di svolgimento di parte del tirocinio professionale durante il triennio ai sensi e nella misura della convenzione medesima;

per i corsi di laurea magistrali:
. lo svolgimento di parte del tirocinio professionale già nell’ultima fase del corso di laurea,
. l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla sezione all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili (sezione A).

«Una Università, un accordo, quattro Ordini Professionali rappresentativi dei principali Ordini nazionali – dicono i presidi delle due facoltà -: otto corsi di laurea progettati per rispondere alla formazione di queste specifiche competenze, sempre più sofisticate e preziose. Unico esempio in Italia. Senza dimenticare che i corsi di laurea convenzionati hanno segnato negli ultimi tre anni gli indici di placement di valore assoluto».
 
 
I corsi coinvolti per ogni sede
Nella sede di Piacenza sono interessati: il corso di laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, curriculum Economia e management – profilo professionalizzante in Economia e gestione delle imprese e libera professione, e il corso di laurea magistrale in Gestione d’azienda – profilo professionalizzante in Libera professione e Diritto tributario.

Per la sede di Milano: l’accordo riguarda gli studenti iscritti al corso di laurea triennale in Economia e legislazione d’impresa e a quello magistrale in Economia e legislazione d’impresa – profilo professionale. L’intesa si rivolge inoltre al corso di laurea triennale tardo pomeridiano-serale di Economia e gestione aziendale – profilo professionale e a quello magistrale tardo pomeridiano-serale di Mercati e strategie d’impresa – profilo professionale. Questi corsi indicano negli obiettivi specifici la formazione alla professione di Dottore commercialista ed esperto contabile, ma anche la preparazione per lo svolgimento dell’attività di Revisore legale dei conti.
 
 
Nella sede di Roma l’accordo coinvolge: il corso di laurea triennale Economia e gestione dei servizi – profilo in Servizi Professionali e il corso di laurea magistrale Management dei servizi – profilo professionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.