Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cooperazione

I sogni e i desideri di 250 lavoratori diventano un libro grazie alla coop Gesi

Un progetto di formazione che ha coinvolto 250 lavoratori della cooperativa Gesi di Piacenza è destinato a confluire in un libro. L'iniziativa ha consentito di organizzare, grazie a un bando Fondcoop, diversi corsi di formazione: da quelli dedicati alla lingua italiana, alla leadership e alla comunicazione. 

Più informazioni su

Un progetto di formazione che ha coinvolto 250 lavoratori della cooperativa Gesi di Piacenza è destinato a confluire in un libro. L’iniziativa ha consentito di organizzare, grazie a un bando Fondcoop, diversi corsi di formazione: da quelli dedicati alla lingua italiana, alla leadership e alla comunicazione. Tutte attività necessarie per rispondere alle esigenze di una cooperativa, come Gesi, affiliata a Confcooperative e dal 1982 attiva nel settore del magazzinaggio e della logistica industriale con soci lavoratori di nazionalità diverse presenti su più sedi di lavoro.

“I corsi dedicati alla lingua italiana in primo momento sono stati accolti con scetticismo, per poi essere richiesti dai soci stessi, ma sono stati fondamentali anche i corsi dedicati alle nuove tecnologie e alla leadership, per poter coordinare meglio il lavoro su sedi diverse” hanno spiegato Francesco Maria Corradi e Ivano Vignali presidente e direttore di Gesi,  insieme a Valter Chiusa di Irecoop, Margherita Spezia e Franco Fantini docenti dei corsi in comunicazione e lingua italiana. 

“Abbiamo cercato di capire quali fossero le problematiche lavorative, ma anche i sogni e i desideri dei nostri soci. Questo è quello che ci differenzia come cooperative rispetto ad altre imprese: coinvolgere e far sentire protagonista chi lavora con noi. I soci sono al centro della cooperativa”. 

Sono stati così raccolti spunti, riflessioni, desideri che confluiranno in un libro in pubblicazione a settembre, con il titolo “Io cooperativa riga 37”. Il volume sarà donato a tutti i soci Gesi e anche ad altre cooperative di Confcoop come strumento di riflessione. 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.