Quantcast

Ingegneria Biomedica S. Lucia acquisita dal gruppo internazionale Pantheon

Pantheon (“Pantheon”), società controllata dai fondi Permira, annuncia l’acquisizione di Ingegneria Biomedica Santa Lucia S.p.A. (“IBSL”), uno dei principali operatori nei servizi di ingegneria clinica in Italia, dal Gruppo Giglio

Più informazioni su

Permira acquisisce IBSL, attiva nel settore dell’ingegneria clinica, attraverso la controllata Pantheon – La nota stampa
 
 
29 Luglio 2015 – Pantheon (“Pantheon”), società controllata dai fondi Permira, annuncia l’acquisizione di Ingegneria Biomedica Santa Lucia S.p.A. (“IBSL”), uno dei principali operatori nei servizi di ingegneria clinica in Italia, dal Gruppo Giglio.
 
L’operazione si inserisce nella strategia di crescita internazionale di Pantheon supportata dai fondi Permira, che hanno promosso la nascita del Gruppo nell’agosto del 2014 con l’aggregazione di Asteral Limited e MESA Group Holdings GmbH, società leader nella fornitura, gestione e manutenzione di attrezzature ospedaliere di diagnostica per immagini di alta tecnologia.
 
IBSL nasce nel 1997 dal genio imprenditoriale dei fratelli Sergio e Bruno Giglio, con una lunga esperienza nell’offerta di soluzioni e servizi nel business del calore, e cresce rapidamente fino a diventare uno dei leader nel mercato italiano nella fornitura di servizi di ingegneria clinica, con la manutenzione di apparecchiature biomedicali all’interno degli ospedali. Nel corso degli anni, IBSL ha aggiunto ulteriori risorse professionali e competenze tecniche con l’integrazione delle società D&D Med. Com., Ra.se.co, Gidea Alta Tecnologia e Te.mo.sa., rafforzando il proprio posizionamento nel settore dell’ingegneria clinica ed ampliando l’offerta nel settore della diagnostica per immagini e dei servizi in outsourcing.
 
Grazie ad un team manageriale di primo livello – guidato da Alessandro Dogliani, Davide Gagliardi, Antonio Marino, Angelo Deantoni e Enrico Labella – a cui si aggiungono circa 300 tecnici e ingegneri altamente qualificati che operano direttamente all’interno delle strutture ospedaliere, IBSL fornisce servizi di ingegneria clinica altamente competitivi e di elevata qualità, offrendo soluzioni complete per la gestione e la manutenzione di apparecchiature biomedicali e di sistemi per la diagnostica per immagini ad oltre 60 strutture ospedaliere italiane.
 
Con l’acquisizione di IBSL, Pantheon si rafforza quale importante player a livello europeo nel settore healthcare, con una forte specializzazione nella manutenzione, gestione e rivendita di attrezzature per ospedali e centri diagnostici, un business in rapida crescita data la significativa richiesta di servizi in outsourcing nel mondo della sanità.
La combinazione di IBSL e Pantheon permetterà di ampliare la gamma dei servizi offerti dal Gruppo, anche per nuove tipologie di attrezzature ospedaliere, e di entrare nel mercato italiano, una delle aree geografiche chiave per la strategia di sviluppo di Pantheon.
 
Dalla sua nascita lo scorso anno, Pantheon ha perseguito una crescita sia organica che per linee esterne, con l’acquisizione di tre società specializzate nei servizi in outsourcing, MVS in Polonia, Spintech in Turchia e Sigil in Francia.
 
Rob Piconi, CEO di Pantheon, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di annunciare l’acquisizione di IBSL in Italia. La famiglia Giglio ha creato un business distintivo e specializzato che aggiunge nuove e complementari competenze al nostro team. Attualmente siamo presenti in 13 Paesi, fornendo servizi ad oltre 600 ospedali. Con l’ingresso di IBSL nel nostro Gruppo, saremo ancora più forti e potremo garantire un’offerta di servizi di alta qualità per diverse tipologie di attrezzature per ospedali e centri diagnostici, con l’obiettivo di assicurare migliori cure ai pazienti”.
   
Silvia Oteri, Principal di Permira e membro del team globale healthcare, ha commentato: “L’acquisizione di IBSL rappresenta un passaggio chiave nella strategia di Permira, che ha l’obiettivo di accompagnare Pantheon a raggiungere una posizione di leadership in Europa nella fornitura di servizi per apparecchiature mediche per ospedali e centri diagnostici. L’Italia continua a rappresentare un mercato molto interessante per Permira, esprimendo realtà imprenditoriali di eccellenza, di cui IBSL e la famiglia Giglio che l’ha fondata e sviluppata sono un ottimo esempio”.
 
“Il mercato cambia, è in costante trasformazione, così come cambiano di continuo le esigenze di chi si rivolge al nostro gruppo: saper cambiare e sapersi evolvere è fondamentale, nel prodotto, nei servizi così come nella struttura della società”, ha aggiunto Sergio Giglio, che affronta con entusiasmo la prossima fase di sviluppo del Gruppo Giglio, introducendo un modello più manageriale, al passo con i tempi, pronto alle sfide del futuro, forte di figure professionali con elevate competenze ingegneristiche, informatiche e gestionali. “È nei cambiamenti che troviamo uno scopo” conclude, ricalcando le parole di un filosofo di migliaia di anni fa.
 
Lo studio Giliberti Pappalettera e Triscornia, Ernst & Young Financial-Business Advisors, Maisto e Associati e Tamburi Investment Partners hanno seguito l’operazione per Permira e Pantheon, Studio Montanari e Associati, CREA Avvocati Associati e Vitale & co. per la famiglia Giglio.

Permira
Permira è una società d’investimento attiva a livello globale che individua e supporta la crescita delle aziende con un forte potenziale di sviluppo. Fondata nel 1985, Permira agisce in qualità di advisor di fondi che complessivamente hanno un capitale committed pari a circa 25 miliardi di euro. I fondi Permira investono in società con un’ottica di lungo termine, con l’obiettivo di migliorarne la performance e supportarne la crescita in modo sostenibile. Negli ultimi trent’anni i fondi Permira hanno realizzato più di 200 investimenti di private equity in cinque settori chiave:  Consumer, Financial Services, Healthcare, Industrials e TMT. Permira impiega oltre 200 dipendenti dei quali 120 sono professionisti nel settore degli investimenti, operativi nelle 14 sedi distribuite in Nord America, Europa, Medio Oriente e Asia.
Per ulteriori informazioni: www.permira.com
 
IBSL
Fondata nel 1997 dai fratelli Sergio e Bruno Giglio, IBSL è leader italiano nel settore dell’ingegneria biomedicale; IBSL è cresciuta negli anni grazie all’elevata qualità del servizio offerto, alla professionalità dei suoi tecnici e ingegneri e grazie all’ampliamento dei servizi offerti. Negli ultimi 10 anni IBSL ha ulteriormente rafforzato la propria posizione sul mercato italiano, acquisendo partecipazioni in D&D Med. Com., Ra.se.co, Gidea Alta Tecnologia e Te.mo.sa., società che le hanno permesso di espandere la presenza geografica sul territorio italiano – grazie a D&D Med. Com., nel centro-sud Italia e, grazie a Te.mo.sa, in Sardegna – e ampliare la gamma dei servizi offerti – con Gidea Alta Tecnologia e Ra.se.co.

IBSL fornisce servizi di (i) gestione e manutenzione correttiva, preventiva e straordinaria di apparecchiature biomedicali, (ii) verifica della sicurezza dei dispositivi e impianti all’interno delle strutture ospedaliere, (iii) inventario delle apparecchiature in ambito sanitario. Sfruttando le competenze di Gidea Alta Tecnologia e Ra.se.co., IBSL fornisce anche servizi di rivendita, noleggio, installazione e manutenzione di apparecchiature radiologiche, quali, tra le altre, DR (radiologia digitale), CR (radiologia computerizzata), Rx, mammografi, software Ris Pacs, nonché servizi di gestione integrata di interi reparti di radiologia.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.