Un libro multimediale per i 50 anni del Grattacielo dei Mille foto

l libro analizza inoltre l'attuale impatto ambientale e sociale dell'edificio, proponendo una serie di azioni e progetti facilmente realizzabili per ridurne gli impatti ambientali e i costi di gestione, e allo stesso tempo, aumentare il comfort, la sicurezza e la qualità della vita di residenti e utenti

Più informazioni su

A 50 anni dall’inizio della sua costruzione, per la prima volta un libro è dedicato all’edificio più visibile e alto della città di Piacenza: Il Grattacielo dei Mille. L’originale volume di Patricia Ferro parte dalla storia dei luoghi in cui sorge questo interessante esempio di architettura degli anni ’60 per narrare, con oltre 200 immagini e supporti multimediali, la travagliata fase di realizzazione del complesso fino alla ultima ristrutturazione del 2003.

Il libro analizza inoltre l’attuale impatto ambientale e sociale dell’edificio, proponendo una serie di azioni e progetti facilmente realizzabili per ridurne gli impatti ambientali e i costi di gestione, e allo stesso tempo, aumentare il comfort, la sicurezza e la qualità della vita di residenti e utenti del Grattacielo.

Questo lavoro intende quindi proporsi come un primo passo verso l’ambizioso obbiettivo di fare del Grattacielo dei Mille ” l’icona verde” di Piacenza. Il libro è realizzato grazie alla collaborazione e all’entusiasmo di tantissime persone e professionisti che hanno creduto al progetto e hanno avuto a che fare con il Grattacielo. Il fumettista di Dylan Dog, Giovanni Freghieri, ha infine illustrato il racconto nel quale i due “Giganti di Piacenza” – Il Palazzo Farnese e il Grattacielo – si raccontano.

Questo peraltro non è nemmeno un “comune” libro, ma una pubblicazione interattiva, un IN-BOOK. Grazie all’uso di un’app dedicata GDMille sviluppata da XNOOVA, con sede nello stesso grattacielo, è infatti possibile accedere virtualmente all’edificio con uno smartphone o un tablet. La nota curiosa è che anche grazie alla redazione del volume è scaturito il progetto per la futura occupazione dei locali del corpo basso della Residenza dei Mille, dall’incontro tra le proprietà dei locali – il dott. Roberto Crippa del Gruppo insieme s.r. l. – e l’architetto Patricia Ferro. E’ nata allora l’idea di occupare 5 o 6 locali del corpo basso con attività di carattere innovativo in cambio di un comodato d’uso per due anni.

Idea che il Comune, con il Vicesindaco Francesco Timpano e l’assessore Stefano Cugini, ha sposato immediatamente e che oggi diventa realtà. Un’ottima partenza per un progetto più ampio, che il progetto editoriale appunto si propone: quello di far diventare il Grattacielo dei Mille l’icona della sostenibilità ambientale  e sociale della città.

Il libro può essere acquistato presso la Libreria Romagnosi, attraverso il sito www.grattecielodeimille.it o scrivendo all’autrice (grattacielodeimille@patriciaferro.com)
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.