Quantcast

“Vuole un passaggio? Eravamo vicine di casa”. Ma è una truffa

Truffe o tentativi di furto sempre più fantasiosi a Piacenza. Per questo motivo occorre prestare la massima attenzione e tenere alta la guardia. Segnaliamo quindi l'ultimo espediente, per fortuna non andato a segno. In questo caso la vittima (scampata) era l'anziana madre di un nostro contatto Facebook. Vi giriamo il suo appello. 

Più informazioni su

Truffe o tentativi di furto sempre più fantasiosi a Piacenza. Per questo motivo occorre prestare la massima attenzione e tenere alta la guardia. Segnaliamo quindi l’ultimo espediente, per fortuna non andato a segno. In questo caso la vittima (scampata) era l’anziana madre di un nostro contatto Facebook. Vi giriamo il suo appello. 

“Attenzione a Piacenza: probabili truffatori in giro su una macchina Peugeot color bronzo guidata da un giovane. La macchina segue per un breve tratto mia madre, le si ferma accanto ed una donna sui 60 anni, passeggera, assolutamente sconosciuta, la invita a salire con la scusa di darle un passaggio dicendo “ma come non ti ricordi abitavamo vicine!”, ed insistendo finché mia madre non dice che sto arrivando io. Non so se intendessero rapinarla o introdursi in casa, in ogni caso avvertite genitori e nonni. Sono italiani, ben vestiti e su un’automobile nuova e pulita”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.